Un interrogativo sul simbolo del Movimento 5 stelle

Leggendo il libro «Gli emblemi araldici della Massoneria di Rito Scozzese Antico ed Accettato» – curato dall’ex gran maestro del Grande Oriente d’Italia Giordano Gamberini (1915-2003) – arrivo al 16° grado che è quello di Principe di Gerusalemme, guardo l’emblema ed ha cinque stelle (cinque pentagrammi), e leggo quanto segue: «Questo grado integra quello precedente. Vi si commemora la contesa coi samaritani a proposito della riedificazione del tempio e l’editto emanato da Dario affinché si facessero ricerche delle disposizioni emanate da Ciro sulla ricostruzione del tempio (Es., 6). Secondo le Costituzioni del 1762, art. 31, sono attribuiti grandi onori nelle logge inferiori ai Principi di Gerusalemme. In loro assenza, questi onori vengono resi ai Cavalieri d’Oriente. Questo grado risale forse alla Parfaite Loge d’Ecosse de Saint-Jean de Jérusalem fondata intorno al 1745. Il tempio è a panneggio rosso.
La loggia è separata in due parti: la prima rappresenta Gerusalemme ove presiede Zorobabel. E’ parata di color d’Aurora, ed al ritorno dell’Ambasciata è illuminata da venticinque lumi di cinque in cinque. La seconda parte rappresenta Babilonia, ove regna Dario. E’ parata di rosso, ma il Trono e il Baldacchino sono di color d’Aurora. La separazione dei due appartamenti della Loggia si figura che rappresenti il cammino che conduce da Gerusalemme a Babilonia. Il capo si chiama ‘Giustissimo’; i Sorveglianti ‘Illuminatissimi Principi’ e tutti i Fratelli ‘Valorosi Cavalieri’.
Il grembiale è rosso, foderato e orlato di giallo. Si può rappresentarvi il Tempio di Salomone, una squadra, uno scudo, un Delta, la mano della Giustizia. Guanti rossi. Il Cordone è color d’oro e orlato d’oro. Vi si ricama una bilancia, la mano della Giustizia, un pugnale, cinque stelle e due piccole corone. Il gioiello è una medaglia sulla quale, da una parte, è incisa una mano che tiene una bilancia eguale, dall’altra una spada a due tagli a cinque stelle» (Gli Emblemi Araldici della Massoneria di Rito Scozzese Antico ed Accettato, a cura di Giordano Gamberini, Convivio/Nardini Editore, Firenze 1988, pag. 102)
Il mio interrogativo dunque è se quelle cinque stelle sul simbolo del Movimento 5 stelle abbiano qualcosa a che fare con questo grado del Rito Scozzese Antico ed Accettato, che è uno dei riti di perfezionamento più importanti nella Massoneria, composto da 33 gradi; visto e considerato che in ambedue gli stemmi ci sono cinque stelle (con cinque punte l’una) poste in fila una dopo l’altra!
Peraltro alcuni anni fa, l’ex gran maestro del Grande Oriente d’Italia Giuliano di Bernardo disse apertamente di votare e appoggiare il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo!
http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1213147/L-impresa-del-guru–grazie-a-lui-i-massoni-votano-Movimento-5-Stelle.html

Casaleggio, Cinque Stelle per la “Stelle e Strisce”

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Massoneria e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.