Io non vado a votare

Io non vado a votare ma prego per le autorità che sono al governo in quanto ordinate da Dio, perché Dio ci ha ordinato di fare questo. Prego per la loro salvezza ed affinché Dio li aiuti e gli dia saggezza per governare con giustizia. E ringrazio Dio per il bene che le autorità ci fanno.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Testimonianze e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Io non vado a votare

  1. Massimo scrive:

    Ho riflettuto su questa tua dichiarata scelta Giacinto e non nego che subito l’ho giudicata ingiusta, in quanto il “voto” è un diritto e dovere di ogni cittadino, inteso come persona facente parte di una società civile organizzata e democratica. Ma pur dicendo questo, anch’io dichiaro apertamente di essere un Apolitico e da credente cristiano, pur facendo vivendo nel mondo, mi sforzo il più possibile di starmene lontano dalla mondanità e dalla corruzione che è nel mondo!
    Ma poi, sbirciando qua e là, mi sono ritrovato a leggere anche questo articoletto, che ritengo a qualcuno potrà magari interessare :
    “Il fondatore e direttore esecutivo di Emergency Gino Strada non intende andare a votare. “Vedrò quel giorno cosa avrò da fare”, risponde all’ex magistrato Gherardo Colombo che gli consiglia almeno la scheda bianca. Tra i relatori di un incontro sulla Costituzione organizzato a Milano da Libertà e Giustizia e dal gruppo consiliare Milano in Comune, Strada ha parlato dell’articolo 11 della Costituzione, “L’Italia ripudia la guerra”, disatteso da governi di ogni colore. “E il prossimo non sarà diverso. Il ripudio alla guerra non c’è nei programmi di questa campagna elettorale: non posso votare chi non mi garantisce questo impegno”. E alla platea di Palazzo Marino spiega: “Siamo in guerra ininterrottamente dal 1999, dal governo D’Alema con l’ex Jugoslavia. E non cambierà nulla nemmeno col prossimo governo”.

    Quindi, è la solita Italia dei paradossi! Ogni giorno fanno leggi nuove ma costantemente quelle vecchie vengono disattese! L’IPOCRISIA in questo Bel paese fa da padrona! Davvero per un credente è cosa buona e giusta attenersi alla Legge di Libertà in Cristo Gesù, pensare alla Città Celeste, perchè qui sulla terra non abbiamo una città stabile e noi qui siamo dei semplici pellegrini! Preghiamo affinchè sia Dio a costituire i re e tutti quelli che sono in autorità, affinchè possiamo condurre una vita tranquilla e quieta in tutta pietà e dignità (1° Timoteo 2:1-4).
    Qui regnano le tenebre più fitte, non c’è pace bensì guerra e ciò è dovuto purtroppo al fatto che molti non hanno Gesù nel cuore nè Dio come loro Padre e non intendono affatto sottomettersi alla sua Parola!
    Pace.

  2. fabio scrive:

    Pace a voi
    Tante volte mi sono domandato che cosa afferma la Scrittura e quindi la domanda andare a votare, oppure non andare?
    Credo che se uno decide di andare a votare si dovrebbe anche minimamente informare chi sono coloro che si candidano e dei loro partiti per capire che cosa si propongono, tante volte però si viene presi dall’amarezza nel vedere certe leggi come quella sull’aborto e quindi davanti al l’ipocrisia di questi fatti come quello che hai riportato tu Massimo,anche a me verrebbe da dire come Giacinto “non vado a votare” considerando poi che non sono informato su tutti questi personaggi che pensano a promettere e sfidarsi l’uno contro l’altro nellè varie trasmissioni.
    In questo periodo ho conosciuto delle famiglie che fanno parte di una congregazione di cui poco ho sentito parlare ma i frutti che vedo non li sento secondo il Vangelo ci sono famiglie che hanno fatto smettere i figli di andare a scuola e si fanno venire il maestro a casa e questo mi fa venire alla mente ciò che si legge in 1Corinzi 5:9-11 Vi ho scritto nella lettera precedente di non mescolarvi con gli impudichi. Non mi riferivo però agli impudichi di questo mondo o agli avari, ai ladri o agli idolàtri: altrimenti dovreste uscire dal mondo! Vi ho scritto di non mescolarvi con chi si dice fratello, ed è impudico o avaro o idolàtra o maldicente o ubriacone o ladro; con questi tali non dovete neanche mangiare insieme.

    Credo che “essendo in questo mondo”,” non del mondo” ma in questo mondo sia giusto cercare di dare il voto a coloro che ci permettono di vivere il piu possibile secondo la Parola di Dio e la dove le leggi degli uomini la contrastano mettere in pratica ciò che si legge in Atti 5:29
    Rispose allora Pietro insieme agli apostoli: «Bisogna obbedire a Dio piuttosto che agli uomini.

    Quindi un cristiano è tenuto ad osservare queste parole che disse l’apostolo Pietro

    Pace

  3. Maurizio scrive:

    Amen. Noi dobbiamo astenerci dall’andare a votare. La parola di Dio dice che Lui stesso stabilisce le autorità, tutte le autorità. Adesso supponiamo ci siano due candidati: Rosso e Bianco. Se noi andiamo a votare bianco, e invece viene eletto Rosso, quindi stabilito da Dio come autorità, noi cosa abbiamo fatto se non votargli contro? Quindi consiglio di non andare e pregare tanto, prima a dopo l’elezione. Dio vi benedica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.