UNA BRUTTISSIMA NOTIZIA!

La «pastoressa» luterana Nadia Bolz-Weber ha affermato che la pornografia è lecita, basta che sia «pornografia etica»!!! Ecco un esempio di come Satana usi «il pastorato femminile» per introdurre la corruzione e la dissolutezza nella Chiesa. Vigilate, fratelli, perché la Massoneria sta introducendo nelle Chiese ogni sorta di iniquità.
https://www.worldreligionnews.com/religion-news/others-shame-porn-pastor-nadia-bolz-weber-wants-normalizehttps://outinjersey.net/nadia-bolz-weber-does-ministry-differently/

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Pornografia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

24 risposte a UNA BRUTTISSIMA NOTIZIA!

  1. Massimo scrive:

    Se molti stolti avessero dato ascolto e fossero stati obbedienti alla Parola di Dio, ora non ci troveremmo ad affrontare anche questo ennesimo gravissimo problema spirituale : “le pastoresse”. Queste sono una piaga purulenta nel corpo della chiesa, anzi una “figura” totalmente inventata, chiaramente di matrice diabolico/ massonica atta a confondere e così disperdere quante più anime possibili!
    Ora queste donne ribelli, sedotte da Satana e da Lui fatte strumento di distruzione della Verità di Dio, si sono arrogate un ministerio che Dio non ha mai conferito loro.
    Sono ogni giorno di più motivo di scandalo, vituperando la sua Parola.
    Tutto ciò che esce da quelle fonti/bocche non è acqua semplicemente inquinata, bensì contenente un’altissima concentrazione di veleno mortifero!
    Il ministerio di “VESCOVO”, per quanti conoscono la Parola di Dio, il Signore l’ha conferito solo ed unicamente all’UOMO, e niente affatto anche alla donna!
    Perciò il frutto delle ribelli non può essere che autentiche ribellioni! Oramai è noto e risaputo ai più che un albero cattivo non potrà mai fare dei frutti buoni! Ma quanti comprendono questo?
    Pace.

  2. Paola De angelis scrive:

    Risposta a massimo invece i pastori e i vescovi o anziani sono santi subito vero, ho sentito per ben 21 anni un anziano di chiesa che diceva che DIO E IL GRANDE ARCHITETTO, ma lui e un uomo quindi lo può fare vero, agli uomini e tutto permesso, se invece l avesse fatto una donna e una sacerdotessa di satana, io prima non conoscevo l esistenza della massoneria e tanti miei confratelli non sanno nulla della massoneria, l ho conosciuta ora nelle adi, ma fratello ciò che dici e maschilismo puro al cento per cento

    • fabio scrive:

      Pacell Paola,
      Qui non si tratta di maschilismo ma si tratta div essere FEDELI ALLA PAROLA DI DIO e che cosa leggi in 1Timoteo 2:11-15 La donna impari in silenzio con ogni sottomissione. Poiché non permetto alla donna d’insegnare, né di usare autorità sul marito, ma stia in silenzio. Infatti Adamo fu formato per primo, e poi Eva; e Adamo non fu sedotto; ma la donna, essendo stata sedotta, cadde in trasgressione; tuttavia sarà salvata partorendo figli, se persevererà nella fede, nell’amore e nella santificazione con modestia.

      Vedi Paola dietro a queste parole che ebbe a dire l’apostolo Paolo non c’è maschilismo, ma se gli uomini e le donne rispettassero in obbedieanza anche queste parole nella avrebbero solamente del bene perché Paolo mosso dallo Spirito Santo ci fa capire che non fu Adamo ad essere sedotto ma lo fu la donna ed essa a sua volta porto’ l’uomo a cadere nella trasgressione e quindi nella disubbidienza a Dio.

      Chiedi a Dio il Padre nel Nome di Gesù che ti aiuti a comprendere queste parole e vedrai quanto amore scaturisce da questa esortazione, da questo comando.

      Pace

    • Maria scrive:

      Paola, penso che il vero maschilismo sia la pornografia. Ti sembra normale che questa donna vestita a questo modo indecente (sembra una seguace del rock satanico, con quei tatuaggi), dichiari che la pornografia è lecita ed è etica?! quando nei film pornografici si violentano le donne, le si torturano (mi rendo conto che magari certe cose sono finzione, però certe scene sono recitate dal vivo), si fanno orgie, cose orribili, perversioni… secondo me questo è il vero maschilismo, non le frasi dell’apostolo Paolo. Che non parlava di pornografia e non diceva che era etica!
      E poi comunque ci sono testimonianze di ex attrici pornografiche che hanno parlato di stupri realmente subiti o di danni fisici pesanti che gli sono stati causati fuori e sul set.
      Meno male che alcune si sono ravvedute e hanno cambiato vita diventando cristiane. Purtroppo però tanti di quegli uomini che guardano quei filmati possono pensare che sia giusto mettere in pratica quelle cose che vedono nella realtà, sulle donne. E ora arriva pure questa “pastoressa punk” a dire che la pornografia è pure etica!

  3. Paola De angelis scrive:

    Ora non voglio prendere le difese di questa pastora perché è indifendibile, ma non fate di un erba un fascio, io non mi rispecchio affatto in questa tipologia di persona, però non si può fare di un erba un fascio e nel Signore non si fanno distinzione alcuna tra uomo o donna, ma ognuno deve poter esprimere i propri doni e i propri talenti liberamente, quando andrò davanti al tribunale di Cristo per il mio giudizio, se avrò servito bene il Signore entrerò nella gioia del Signore, lui non calcolera affatto se nella mia vita ero un uomo o ero donna. Le differenze le facciamo noi perché siamo carnali, e non spirituali, io ho tantissimi doni nel Signore, ma non mi fregio di nessun titolo, io non sono pastore, non sono evangelista, non sono profeta, non parlo in lingue, ma ringrazio Dio per quello che sono per la sua infinita bontà e misericordia che mi ha scelta per essere sua anche se non meritarsi nulla

    • giacintobutindaro scrive:

      Senti Paola, attieniti a quello che dice la Scrittura. Non ti è permesso di insegnare e quindi devi ubbidire alla Parola di Dio. Ti è permesso pregare, profetizzare, assistere ecc. ma non insegnare. E quindi non puoi fare il pastore e neppure l’anziano.

    • Massimo scrive:

      Paola..Paola.. Giacinto ti ha già risposto! Ma se lui mi permette vorrei chiederti se ti dice niente la Parola di Dio in 1° Timoteo 3:7 ?? Parla forse di vescovE (donne)? E in Tito 1:5-16 che leggi?
      Qui di erbe e di fasci non ce ne sono.. si tratta invece di piena obbedienza e sottomissione alla VERITA’. Sempre secondo la Parola perchè tu devi portare il velo e io no? Sempre ammesso che tu lo porti. Perchè non devi vestire da uomo e io da donna? Perchè il capo della donna è l’uomo? L’ho comandato forse io, oppure Giacinto, o qualche altro e… perchè ci piace così? Niente affatto, ma semplicemente perchè è scritto! Un soldato fedele è tale solo se obbedisce al suo Capo, senza contestare i suoi ordini, se vuole piacergli, o mi sbaglio?
      Secondo te, non c’è niente di male se una donna che ha ricevuto dei doni dallo Spirito Santo è anche buono che faccia le pastora o pastoressa?
      Dimmi dove leggere e allora non farò più… come dici tu…”differenze”.

      Paola, piuttosto e solo se me lo vuoi dire, perchè non l’ho ben compreso: frequenti una chiesa ADI e hai conosciuto la Massoneria da poco e grazie a loro perchè magari hanno cominciato a parlarne?… oppure hai appreso in questo blog di Giacinto che le ADI hanno avuto rapporti fin dalla loro nascita con la Massoneria? Grazie.

  4. Raffaele scrive:

    Pure questa si doveva sentire. Ma un briciolo di vergogna non ce l’ha questa donna? Ormai non siamo più alla frutta, ma al dolce. E quanto è AMARO QUESTO DOLCE. Giacinto una domanda: Ma la pastora qui citata da te per caso è omosessuale? Mi da una strana impressione. Pace a te

  5. Maria scrive:

    è vestita da ribelle punk vandala… mi fa venire in mente il look alla Marilyn Manson, o sbaglio?

    anche il suo abbigliamento la dice lunga; poi la pornografia implica scene di stupro e di sadomasochismo violento, oltre che turpiloquio nei confronti delle donne o cose come gli accoppiamenti con gli animali. Il look di questa “pastoressa” è violento… i tatuaggi poi li usavano i carcerati… mi sembra di vedere un serpente, come tatuaggio, sul braccio sinistro di questa donna…

    Cosa sarebbe la pornografia etica?? non riesco ad immaginare come un simile orrore che istiga agli stupri contro le donne e ad altre cose scellerate possa essere etico o morale… soprattutto come può un uomo cristiano aver voglia di guardare quell’immondizia che istiga alla violenza e all’orgia. o anche una donna… La pornografia non è amore e non serve per cementare l’amore tra coniugi, è violenza e disprezzo della donna rappresentata come una schiava sessuale che si può violentare e torturare anche da più uomini tutti insieme

  6. Maria scrive:

    Testimonianze di attrici pornografiche picchiate, strangolate e che sono cadute nel baratro della droga e dell’alcool
    http://www.centrosangiorgio.com/piaghe_sociali/pornografia/pagine_articoli/le_pornostar_si_confessano.htm

    a fronte di ciò, come si fa a sostenere che la pornografia sia cristiana ed etica.
    Questa “pastoressa” ha del lugubre, oltre ad essere inquietante… a vederla così non sembra neanche una cristiana. A sentire quel che dice, poi!!!

  7. Lorenzo scrive:

    Pace.
    Poi vorrei notare che nell’intervista linkata a fine post ( normalizehttps://outinjersey.net/nadia-bolz-weber-does-ministry-differently/) costei fa uso di parolacce…

    • Maria scrive:

      Pace, Lorenzo. Non mi stupisce che costei sia volgare e dica parolacce, come dicevo nei commenti sopra la pornografia è basata sull’uso del turpiloquio. Per cui non potrebbe essere diversamente. Se questa donna è appassionata di pornografia e la difende, anzi, la vuole proporre a tutti i cristiani (anzi, magari pensa pure di evangelizzare con quella!!!) è logico che usa un linguaggio pornografico, quindi violento e sporco…

  8. Giuseppe scrive:

    Cari fratelli ,il punto non è questa donna o le altre come lei , o i falsi fratelli, o i falsi pastori o dottori perché la parola ci dice che queste cose devono avvenire, quindi noi non ci sorprenderremo, ma sono tutti quei fratelli e sorelle come Paola , che la parola non la conoscono , e se la conoscono non la ubbidiscono ma la discutono , non sanno riconoscere il sacro dal profano , il bene e il male , non gli interessa sapere quale è la perfetta volontà di Dio, dicono , Dio è il cuore che guarda ,e poi calpestano i suoi comandamenti, e se tu gliel’ho fai notare guai a te , ti saltano addosso ti sbranano, il problema è come dici tu Giacinto ,che c’è una parte di popolo che sta morendo perché addormentata da queste prediche senza nessuna potenza, senza nessuna guida dello spirito santo, e a questi va bene così, si accontentano di questa acqua delle cisterne, ma dentro anno sempre un vuoto che non riescono a riempire, ascoltano ma non imparano mai, questo è il vero problema , cara Paola attieniti a quello che è scritto come un bambino, e vedrai che Dio ti darà luce per vedere e per discernere .

    Giacinto , mi spieghi che cos’è questa pornografia etica?

    • giacintobutindaro scrive:

      Allora ho trovato l’abc del ‘porno etico’ che è la seguente: ‘Il porno etico dovrebbe essere eticamente corretto, garantire adeguate condizioni lavorative ed esigere il consenso delle parti, rispettarne i diritti e offrire loro un giusto compenso. Il porno equo dovrebbe essere equilibrato nella scelta dei suoi attori: ingaggiare rappresentanti di un’umanità varia, senza discriminazioni né esclusioni. Gli attori poi devono avere più di diciotto anni e devono essere messi nelle condizioni per valutare coscientemente quello che stanno facendo e perché, potendo anche scegliere con chi’. Ci troviamo davanti dunque ad una donna, questa Nadia Bolz, che chiama bene il male, ed ha trasformato le tenebre in luce. Ciò che è in abominio a Dio, e la pornografia lo è. non può essere chiamato una cosa giusta e neppure buona. Chi lo fa cammina nelle tenebre. La pornografia è un’opera della carne che ogni discepolo di Gesù Cristo è chiamato ad aborrire.

      • Raffaele scrive:

        La parola pornografia è l’unione di due parole greche: Pornos che significa fornicazione e l’altra grafiê che significa vedere, visione di qualcosa. In sostanza vuol dire fornicazione grafica. Perciò dici giusto che è un’opera della carne, ma anche a mio avviso concupiscenza degli occhi. Perciò quale etica mai ci può essere? Pace a te Giacinto

        • Maria scrive:

          ma poi non può essere etica, perché la pornografia include la violenza fisica sui corpi delle donne (con l’uso di fruste, catene e altre cose abominevoli)
          vengono simulati stupri e pestaggi sui corpi delle attrici. e comunque ho messo il link con alcune dichiarazioni di attrici pornografiche che hanno dichiarato di essere state picchiate sul o fuori dal set.
          per cui la pornografia non è “semplice fornicazione” ma include anche la violenza fisica, c’è l’idea che l’uomo può trattare la donna come una schiava sessuale, farle di tutto, degradarla, ci sono perversioni basate su feci, accoppiamenti con animali, lo sa chiunque sia andato a leggere le interviste alle attrici o registi pentiti di aver fatto quelle cose.

          per cui questa pastoressa o non ha visto i video pornografici e non sa di cosa sta parlando oppure li ha visti e li trova gradevoli. In ambedue i casi è orribile far passare il messaggio che la pornografia può essere bella e utile, magari ad evangelizzare.

          come si fa a chiamare etica un qualcosa che è basato sul picchiare e strangolare donne e sull’idea che le si possa stuprare (magari in branchi di più uomini)? capisco che queste attrici siano pagate (e magari pure tanto) ma questo non significa che sia una cosa accettabile. Poi è risaputo che nella pornografia si vedono cose orribili, violente. Non è semplice fornicazione, ma viene trovata eccitante proprio perché è possibile ridurre la donna a schiava sessuale. Inoltre, non ultimo, è risaputo che molti serial killer guardavano moltissima pornografia e hanno emulato certe cose nella realtà.

  9. luigi Autiero scrive:

    Pace Giuseppe
    Si è vero ci sono molti fratelli e sorelle che leggono poco le scritture, ma quì PAOLA non ha bisogno di essere ripresa aspramente come è stata, ma con la mitezza;
    si legge:
    Ogni parola di Giustizia ,va seminata con la pace.

    scrivi
    … non gli interessa sapere quale è la perfetta volontà di Dio…

    Poi non è giusto cadere nella polemica, quì ci si conosce appena e solo virtualmente, quindi giudizio ingiusto ed affrettato , a mio avviso.
    Che Dio ancora ci benedica

  10. Maria scrive:

    come fa ad essere etica una cosa che istiga non solo allo stupro e al pestaggio ma anche all’omicidio?!

    metto un link che spiega bene come le fantasie dei serial killer siano piene di violenza e pornografia
    http://www.psicoteca.it/2016/02/15/il-ruolo-delle-fantasie-e-della-pornografia-nel-serial-killer/

    “Un ruolo importante in tale frangente è costituito dall’uso intenso di pornografia in età adulta, in particolare di quella violenta. Questo tipo di pornografia può stimolare la psiche dei soggetti con predisposizione al comportamento violento, poiché mostra un rapporto tra uomo e donna distorto, nel quale il primo ha la funzione di “padrone” con controllo assoluto dell’altra. La figura femminile viene vista solo come un oggetto in balia dell’uomo. I giornali e i film pornografici violenti forniscono un modello da utilizzare nelle fantasie dell’assassino seriale, nel quale il soggetto può ribaltare la realtà traumatica in cui vive ed assumere il ruolo di dominatore ed aggressore attivo. Occupare questo ruolo solo nelle fantasie, col tempo, non sarà più soddisfacente, e il modello violento tenderà a trasporsi nella realtà, con le conseguenze già note. Nella sua ultima intervista prima di essere giustiziato Ted Bundy, serial killer statunitense, offre un importante spaccato del rapporto tra gli assassini seriali e la pornografia”

    stiamo parlando quindi di veri assassini e stupratori, che guardando certe cose nei film pornografici, ci hanno fantasticato e poi hanno messo in pratica le cose che vedevano nella realtà! del resto lo stesso meccanismo c’è anche parlando di musica rock satanica. Si ascolta il disco che presenta certi simboli occulti e poi si è invogliati a giocare con l’occulto…

    per cui questa pastoressa ha fatto delle dichiarazioni abominevoli.
    non può essere cristiana una che parla così e pensa così. che trovi etica una cosa del genere… assurdo! e molto inquietante!

  11. Massimo scrive:

    Giacinto, vedo che questa donna ha suscitato molta discussione! La sua astuzia del resto, rispecchia chiaramente quella del suo padrone, fondendo la mentalità contemporanea alla saggezza di un tempo, l’ occidentale all’ orientale, tanta filosofia e una buona dose di pensiero Massonico. Davvero un bel minestrone!
    Ho avuto modo infatti di leggere velocissimamente alcune delle massime tratte dal suo libro dal titolo : “Accidental Saints : Finding God in All trhe Wrong People” e di cui ne riporto alcune che ritengo più significative :

    “Ci sono molte ragioni per evitare il cristianesimo. Nessuna domanda. Capisco perfettamente perché le persone fanno questa scelta. Il cristianesimo è sopravvissuto ad alcune indicibili abominazioni: le crociate, gli scandali sessisti del clero, la corruzione papale, le truffe dei televangelisti e il ministero dei clown. Ma sopravviverà anche a noi. Sopravviverà ai nostri errori, all’orgoglio e all’esclusione degli altri. Credo che il potere del cristianesimo – la cosa che ha fatto cadere i primi discepoli e allontanarsi da tutto ciò che sapevano, la cosa che ha fatto tornare Maria Maddalena alla tomba e poi annunciare la risurrezione di Cristo, la cosa che i primi cristiani si sono martirizzati e la cosa che mi tiene in affari con Gesù (o quello che il mio prete episcopaliano amico Paolo chiama “lavorare per la compagnia”) – è qualcosa che non può essere ucciso. Il potere della misericordia illimitata, di ciò che chiamiamo il Vangelo, non può essere distrutto dalla corruzione e dai tristi predicatori televisivi. Perché alla fine, c’è ancora Gesù. ”

    Quelli più qualificati per parlare del Vangelo sono quelli che sanno veramente quanto non sono qualificati per parlare il Vangelo “.

    “La gente è stata nutrita con cucchiai di sciocchezze e ha detto che era Gesù.”

    Mentre noi, in quanto popolo di Dio, siamo certamente chiamati a nutrire gli affamati e vestire i nudi, tutta la faccenda “siamo benedetti per essere una benedizione” può ancora essere una specie di pericolo. Può essere pericoloso quando ci posizioniamo autonomamente al di sopra del mondo, aspettando di discendere su quelli che stanno sotto così da poter essere la “benedizione” che stavano aspettando, che piaccia o no. ”

    “Dio non è entrato nel mondo della nostra nostalgica, silenziosa notte, coperta di neve, pace-sulla-terra, realtà sospesa del Natale. Dio è scivolato nella vulnerabilità della pelle ed è entrato nel nostro mondo violento e inquietante “.

    “..e la cosa della grazia, della vera grazia, è che punge. Punge perché se è reale significa che non lo “meritiamo”. … E ricevere la grazia è fondamentalmente il miglior sentimento di merda del mondo. ”

    C’è una ragione per cui Maria è ovunque. Ho visto la sua immagine in tutto il mondo, nei caffè di Istanbul, negli zaini degli studenti in Scozia, in una bancarella del mercato a Giacarta, ma non penso che la sua immagine sia ovunque perché è un promemoria per essere obbediente, e Non penso che abbia a che fare con la rivoluzione sociale. Le immagini di Maria ci ricordano il favore di Dio. Maria è ciò che sembra credere che siamo già quelli che Dio dice di essere. ”

    “Non ho mai capito appieno come il cristianesimo sia diventato così docile e rispettabile, date le sue origini tra ubriaconi, prostitute e esattori delle tasse. ”

    Pensieri e idee, Giacinto, che ritengo scaturire da una mente guidata chiaramente dallo spirito del mondo e che grida la grande stoltezza di una donna cui le è stato vergognosamente conferito il titolo di pastoressa! Il fine è chiaramente distruggere la Verità di Dio, pur parlando di Lui e di Gesù che comunque lei ha inconfutabilmente definito “un affare personale”. Tremendamente diabolica davvero!
    Pace.

  12. Lorenzo scrive:

    Pace Giacinto.
    Ti è mai capitato di leggere come questa pastora descriva il suo passato nella Wicca?

  13. Salvatore scrive:

    Lorenzo scrive: “Ti è mai capitato di leggere come questa pastora descriva il suo passato nella Wicca?”

    Passato?
    Molto spesso si tratta di complottisti – disinformatori finti fuoriusciti dal sistema masso satanico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.