Nausica Della Valle ha detto una menzogna sull’omosessualità!

La giornalista Nausica Della Valle nel corso della trasmissione «Dritto e Rovescio» andata in onda ieri 21 Marzo 2019 su Rete4, ha affermato che l’omosessualità «non è una malattia. E’ un disagio più che altro, è un bisogno d’affetto, d’amore, è una carenza d’amore, col genitore soprattutto dello stesso sesso: la donna verso la mamma, e il maschio verso il papà. Io l’ho cercato, lo cercavo nelle donne, l’uomo di solito lo cerca nell’altro uomo, l’amore del padre». 

Nausica Della Valle ha detto una menzogna sull’omosessualità! from Giacinto Butindaro on Vimeo.


Ma sappiate che mentre è vero che l’omosessualità non è una malattia, è falso che l’omosessualità sia una carenza d’amore col genitore dello stesso sesso! L’omosessualità è un peccato, e “il peccato è la violazione della legge” (1 Giovanni 4:4). In questo caso l’omosessualità è la violazione di questo comandamento della legge di Dio: “Non avrai con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna: è cosa abominevole” (Levitico 18:22). Per cui quando un omosessuale si ravvede e crede nel Vangelo viene salvato dai suoi peccati, tra i quali c’è quello dell’omosessualità. Quindi, vi esorto fratelli, a rigettare questa definizione dell’omosessualità che sta diffondendo questa giornalista, perché non è conforme alla Parola di Dio.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Omosessualità e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Nausica Della Valle ha detto una menzogna sull’omosessualità!

  1. Paolo scrive:

    Buonasera sig Butindaro, leggo sempre volentieri i suoi articoli, concordo con lei sostenendo che l’omosessualità è u.grave peccato davanti a Dio e che solo Gesù può guarire e liberare anche da questo, tuttavia le persone nascono omosessuali loro malgrado.. Secondo lei dunque un omosessuale è figlio di un peccato fatto dai genitori oppure l’omosessualità può essere uno spirito del maligno o cos’altro?
    Capisco che l’omosessualità è un peccato, ma la persona che nasce così che colpe sta pagando?
    La ringrazio.

    • giacintobutindaro scrive:

      Salve, l’omosessualità è un peccato, cioè una violazione della legge. L’omosessuale è sotto il peccato, ed ha bisogno di essere affrancato. Naturalmente è sotto la potestà di Satana, che lo seduce, il che non significa che sia posseduto da demoni. Non esiste la reincarnazione quindi l’omosessuale non sta pagando alcuna colpa commessa in vite precedenti.

    • AndreaDB scrive:

      Gentile Paolo, ma chi le ha detto che “si nasce omosessuali”?
      Esiste un trattato scientifico su questo?
      Le rispondo già io: NO non esiste.

      Il fatto che “si nasca omosessuali” è una MENZOGNA di questo mondo corrotto che vorrebbe dirci che le parole di Gesù sono sbagliate quando dice:
      Matteo 18:5
      E chiunque riceve un piccolo fanciullo come questo in nome mio, riceve me.

      Se dunque esistessero alcuni fanciulli davvero omosessuali dalla nascita, perchè Gesù non ha mai fatto questa distinzione?
      E perchè questa distinzione non esiste nella legge di Dio?

      Invece l’apostolo Paolo ce lo spiega dicendoci che si tratta di UNA SCELTA e non di una condizione alla nascita.

      Romani 1
      i. 25 Essi che hanno cambiato la verità di Dio in menzogna e hanno adorato e servito la creatura, al posto del Creatore, che è benedetto in eterno. Amen. 26 Per questo Dio li ha abbandonati a passioni infami, poiché anche le loro donne hanno mutato la relazione naturale in quella che è contro natura. 27 Nello stesso modo gli uomini, lasciata la relazione naturale con la donna, si sono accesi nella loro libidine gli uni verso gli altri, commettendo atti indecenti uomini con uomini, ricevendo in se stessi la ricompensa dovuta al loro traviamento.

  2. Daniele Baiocco scrive:

    @Giacinto,pace.

    Dio peró fa ricader l iniquità dei padri sui figli fino alla 3°o alla 4°generazione,quindi rientrerebbe tra le Sue punizioni.

    Edodo 34:7
    ….ma non terrà il colpevole per innocente;

    che punisce l’iniquità dei padri sopra i figli e sopra i figli dei figli, fino alla terza e alla quarta generazione!»

  3. luigi Autiero scrive:

    Esimio Paolo, il peccato in questo tempo è ancor più dilagante nel mondo, Le persone non nascono omosessuali ,in vista del Fatto che DIO ci ha creati maschi e femmine; non vi è una terza condizione.
    Per rispondere alla sua domanda, le dico che, quando in una casa manca la Presenza di Dio;
    quando manca un Ravvedimento;
    quando i genitori non sono discepoli e servi di Cristo Gesù IL Signore IL Figlio di Dio, e quindi non vivono una vita di fede, non vivono una vita di preghiera,
    quando non si legge la Parola di Dio in quella casa e dove i genitori , non hanno la buona consuetudine di pregare insieme ai loro figli…
    ecco che in quella casa il peccato abbonda, si vive nelle tenebre del peccato, e questi sono ancora morti nei falli e nei peccati “come recita la Parola di Dio”,
    quindi in queste case ,signoreggiano spiriti seduttori di mente; spiriti di peccato, che li tengono prigionieri di legami spirituali, come : adulterio, dipendenze da alcool, stupefacenti, adulteri, e i figli non sono esenti, appunto , sono sospinti da spiriti di peccato ad appetire desideri contro natura “così descritti nella Parola di Dio” ,ossia omosessualità; ecco il motivo del perchè fin da giovanissimi hanno queste inclinazioni sessuali contro natura, poichè sono signoreggiati da spiriti di peccato, i quali operano in quelle famiglie dove Mai si sono Ravveduti..
    Mentre nelle famiglie ,ove è viva la fede nel Signore Gesù…., e dove LUI Cristo Gesù IL Signore Regna…, questi spiriti di peccato non possono più signoreggiarli ,poichè figli di Dio per adozione ,nate di nuovo mediante la fede nel Suo Figlio.
    Salutandola , la invito a Ravvedersi per essere salvato, credendo in Gesù Cristo , Quale IL Figlio di Dio, morto “anche” per i suoi peccati, e risorto pure per la sua giustificazione.
    Stia bene

    • Paolo scrive:

      Gentilissimo Luigi, grazie davvero x la sua risposta, intendevo capire proprio questo, lei ha confermato ciò che lo Spirito Santo mi suggeriva, la ringrazio x l’invito al ravvedimento, come avrà capito dato che ho nominato lo Spirito di Dio sono una nuova creatura in Cristo e ringrazio ogni giorno Dio x essersi fatto conoscere nella mia vita.
      Pace e benedizioni grandi..

  4. GIUSEPPE scrive:

    Purtroppo i mass media e il confronto-contatto con le ideologie del sistema mondo influenzano anche coloro che leggono la Parola di Dio, portandoli ad errate descrizioni o interpretazioni.
    Oggi, molti “cristiani” adottano il linguaggio del politically correct, cercando di non ledere la sensibilità degli altri (soggetti del tema), per non offendere (o molto probabilmente per paura di essere derisi o denunciati).
    E’ vero anche che in molti contesti (non solo quelli televisivi) il parlare “schietto” e secondo la Parola di Dio disturba e non è gradito da molti, per cui si viene discriminati, rifiutati ed allontanati, ma credo che più avanti andiamo nel tempo e più netta sarà la differenza tra i veri e i falsi credenti, tra la menzogna nel mondo e la verità della Parola di Dio.
    Stiamo assistendo anche ad un cambiamento nel tempo proprio del concetto peccato: adesso quello che, qualche anno addietro, veniva classificato come peccato adesso è considerata libera scelta, valore aggiunto, diversità migliorativa, etc..
    Per ritornare all’origine, sul fattore omosessualità, questi non è altro che DEPRAVAZIONE SESSUALE, cioè deviazione dalla sana sessualità che Dio ha messo nella coppia maschio-femmina.
    Tutte le altre interpretazioni sono solo fumo negli occhi e tentativi di stordimento e manipolazione delle menti, “cristiane” e non.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.