Salvati mediante la pazzia della predicazione – Predicazione del 18 Novembre 2019

Per scaricarla vai qua

Questa voce è stata pubblicata in Mie predicazioni audio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Salvati mediante la pazzia della predicazione – Predicazione del 18 Novembre 2019

  1. fabio scrive:

    Pace,
    In Atti 4:10-14 si legge sia noto a tutti voi e a tutto il popolo d’Israele che questo è stato fatto nel nome di Gesù Cristo, il Nazareno, che voi avete crocifisso, e che Dio ha risuscitato dai morti; è per la sua virtù che quest’uomo compare guarito, in presenza vostra. Egli è
    “la pietra che è stata da voi costruttori rifiutata,
    ed è divenuta la pietra angolare”.
    In nessun altro è la salvezza; perché non vi è sotto il cielo nessun altro nome che sia stato dato agli uomini, per mezzo del quale noi dobbiamo essere salvati».
    Essi, vista la franchezza di Pietro e di Giovanni, si meravigliavano, avendo capito che erano popolani senza istruzione; riconoscevano che erano stati con Gesù e, vedendo l’uomo che era stato guarito, lì presente con loro, non potevano dir niente in contrario.

    Si Giacinto gli apostoli non si vergognavano per nulla di Gesù pur essendo come si legge “dei popolani senza istruzione”, ma non si vergognavano al contrario di tutte quelle persone studiose che vogliono essere chiamati dottor… che quando camminano si trascinano al posto dello strascico dell’abito da sposa tutti i loro titoli di lauree e master… ma davanti alle persone oggi si vergognano di parlare con franchezza a chi non crede che Gesù È IL FIGLIO DI DIO mandato dal Padre per morire in croce dedicandosi i sistemi peccati su di sé e resuscitato al terzo giorno perché chiunque crede in LUI sia salvato, ECCO il messaggio la Potenza di DIO per chiunque crede e tutto questo viene da DIO come si legge in 2Corinzi 5:18
    E tutto questo viene da Dio che ci ha riconciliati con sé per mezzo di Cristo e ci ha affidato il ministero della riconciliazione.

    Pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.