Smith Wigglesworth contro i vaccini

In seno al Movimento Pentecostale è uno dei predicatori più conosciuti in assoluto in tutto il mondo: si chiamava Smith Wigglesworth (1859-1947). E’ conosciuto per le guarigioni che avvenivano nel nome di Gesù Cristo durante le sue riunioni che egli tenne in molte nazioni. Ebbene in un suo discorso intitolato «Cristo in noi», Smith Wigglesworth affermò quanto segue in merito alla vaccinazione: «E’ folle e ridicolo pensare che la malattia vi purifica. Non c’è alcuna purificazione nella malattia. Gli scienziati e i medici di questi ultimi giorni vi hanno detto che essi possono rendere un bambino più puro mettendo una sostanza impura dentro di esso sulla linea della vaccinazione. E’ ridicolo e folle per una qualsiasi persona sana mettere materia impura dentro un bambino che è puro. Io ho visto cecità, e idiozia, e ogni sorta di male venire da quella costruzione malvagia di ciò che essi chiamano scienza, orribile scienza, folle scienza. Dio ci liberi da questa follia. Una piccola bambina mi fu portata che era una bambina perfetta e pura come non ce n’era mai stata. Dai giorni della sua vaccinazione fu cieca. Ho davanti alla mia mente una bella bambina di nove anni. Dai giorni della sua vaccinazione fu posseduta da uno spirito malvagio cosicché ella urlò e si lamentò per anni e anni».

Giacinto Butindaro

L’opuscolo si può scaricare da qua

Questa voce è stata pubblicata in Pentecostali, Vaccini e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

41 risposte a Smith Wigglesworth contro i vaccini

  1. Federico scrive:

    Wow, questa sì che è una notizia. Io leggo i libri di Smith Wiggleswort, ne ho diversi (libri scritti in realtà su di lui e sui suoi infuocati sermoni perchè egli non perdeva tempo a scrivere libri, così come diceva), in particolare ho letto anche un libro che parlava delle biografie di loro unti da Dio che si intitola “Momenti Decisivi” scritto da Bill Johnson, addirittura Lake, in Africa, si faceva mettere il virus nelle mani e non ne sortiva alcun effetto dicendo che questo era perchè lui era ripieno di Spirito Santo.

  2. Andrea DB scrive:

    Non so dove l’hai scovata questa notizia… bravo Giacinto!!! Per quelli che dicono che i vaccini sono innocui… voglio vedere se quella bambina gli fosse stata figlia o nipote…
    Dio ti benedica Giacinto.

  3. Alessia scrive:

    Nella mia chiesa intanto è stato vietato l’ingresso ai non vaccinati a tempo indeterminato.
    Il pastore ci ha comunicato che anche se non saremo più in zona rossa dal 1 maggio potranno accedere al locale solo i fratelli vaccinati.
    Per gli altri “smart service”.
    Boh.

    • Lucian scrive:

      Pace a tutti

      Se veramente è così, questa è una vergogna. Al di là del fatto puramente religioso/spirituale, potrebbe non essere nemmeno tanto legale.
      Ma ormai viviamo in tempi difficili, quindi..

      Pace

    • Andrea DB scrive:

      Alessia, e tu dopo una dichiarazione del genere ritieni che quella che frequenti sia una chiesa cristiana?
      Se ci rimani è come restare a Sodoma e Gomorra… dolo che questa volta non piove fuoco e zolfo vero ma spirituale… quello di Satana… non essendoci la verità santa e unica di Gesù Cristo.

    • fabio scrive:

      Pace Alessia,
      Notizie che lasciano senza parole, ma sia ringraziato Dio nel nome di GESÙ perché questa ennesima testimonianza dovrebbe essere un esortazione ad uscire da queste chiese acquistate con cospiqui mutui sulle spalle di chi ne fa parte, e poi alcuni degli stessi che per anni avranno contribuito a cercare di estinguerli, poi si sentono dire, “qui non puoi entrare”, ma non ti preoccupare Alessia tanto nella chiesa che frequenti le parole dell’apostolo Paolo di non conformarsi alla mentalita di questo secolo (romani 12:2), non verranno ascoltate a tal punto che come c’è lo “smart working”, anche qui come scrivi c’è lo “smart service”.

      Alessia, uscite da queste chiese e ritrovarvi come facevano i santi dei primi tempi nelle case, e li ascoltate insieme LA PAROLA DI DIO, CELEBRATELO E RINGRAZIATELO DEL CONTINUO.
      Pace

      • Andrea DB scrive:

        Bravo Fabio, bravo Lucian, bisogna esortare senza mai stancarsi.
        Ad Alessia dico: fai sapere a Giacinto quale chiesa è così cerchiamo di capire meglio.

        • fabio scrive:

          Pace Andrea, grazie,
          Questi fatti danno veramente da riflettere, e la nostra speranza è proprio che coloro che fanno parte di queste chiese possano uscirne per ritrovarsi in semplicità nelle case per offrire il vero culto a Dio, non quello finto ma quello SPIRITUALE, con il dono di sé stessi.
          È “intetessante” vedere come molte di queste chiese si adeguano ai modi di fare del mondo, infatti sembra proprio che il fine di questo “smart service” sia più un cercare di trattenere il più possibile i pesci attaccati al loro amo, anche se a distanza, perché importa più il contributo msteriale delle decime o delle offerte che questi pesci anche se piccoli possono dare, piuttosto che un vero e sano interessamento per pascere il gregge di Gesù.
          Certo in mezzo a tutto questo vi sarà sempre qualcuno che si discosta da questi modi di fare ma in molti casi questo è quanto e vorrei ricordare se qualcun altro leggerà mai questi post e le varie riflessioni questa testimonianza che si trova sempre nel blog del 16 agosto 2020 http://giacintobutindaro.org/2020/08/16/ex-adi-io-ringrazio-il-signore-per-la-pandemia/

          Infatti così facendo entrano in una controversia perchéchi conduce queste chiese e impone ai fratelli di non poter entrare senza aver fatto il vaccino e se ne stanno a debita distanza, però molto volentieri prendono quelle buste che a sua volta contengono denaro maneggiato sempre da quelle stesse persone alle quali impongono di stare a distanza.
          Certamente se ancora non ci avranno pensato in alcune di queste chiese, attueranno e chiederanno offerte tramite carta prepagata, cosicché non avranno neppure più l’incombenza di doversi ritrovare davanti al “fratello” tenendosi a debita distanza, ed anche questo oramai non ci scandalizerebbe perché sempre Giacinto posto’ un articolo dal titolo http://giacintobutindaro.org/2020/04/01/il-cestino-delle-offerte-digitale/

          Che Dio ti benedica Andrea db, e che il SIGNORE GESÙ CRISTO apra gli occhi a molti nostri fratelli e sorelle, affinché smettano di rimpinguare le casse di questi negozi che alla prima occasione che avrebbero di dare buona testimonianza, invece che fanno?, chiudono le saracinesche e se le aprono, lo fanno escludendo coloro che per la grazia di Dio si impegnano a serbare la FEDE, LA VERITÀ CHE CI RENDE LIBERI.
          Pace a te

  4. Dario scrive:

    Una prova storica importante, perché dimostra che è vero – come si sa anche oggi, e con tanto di foto e di video – che i vaccini causano orrendi effetti collaterali ai bambini e agli adulti.
    E questo signore lo aveva già visto con i suoi occhi in un’epoca dove video e internet ancora non esistevano…

    Probabilmente chiese, cinema, certi negozi (forse persino i supermercati, nella peggiore delle ipotesi) verranno vietati, per un dato periodo, forse pure per sempre, a chi non si farà inoculare la poltiglia sperimentale.

    sempre ammesso che “chi se la fa inoculare” (molto voglioso di farsela iniettare e pure di sua spontanea volontà, magari, perché c’è anche gente così, che crede alla propaganda farmaceutica) sopravviva agli orrendi effetti collaterali, e possa andare nelle chiese, nei cinema, nei negozi ecc.
    Io ho i miei dubbi… a me non risulta che persone che hanno subito la trombosi, paralisi alle gambe, cecità ecc. adesso “se la stiano spassando”… e se la spasseranno una volta che “i negozi riapriranno”
    ma prendiamo pure per buona l’ipotesi che “sopravvivranno in tanti per poterlo fare”…

    Ad ogni modo, visto che violare l’integrità di un corpo umano è una violenza (esempi di violazione dell’integrità corporea: mutilare le parti intime delle bambine come si usa in certe zone dell’Africa e dell’Asia è una violenza, introdurre a forza oggetti o parti genitali nei corpi maschili o femminili rientra nella violenza sessuale) violare l’integrità di un corpo umano calpestando il consenso di questa persona, non tenendone conto, usando ricatti o minacce (più o meno evidenti), carpendolo con l’inganno, è violenza, e aggiungo, obbligare una persona contraria all’aborto (per vari motivi, religiosi o non religiosi) ad usare prodotti chimici derivati da feti, è sempre violenza fisica e pure psicologica, perché va a danneggiare la sua sensibilità,
    ebbene,
    ritengo che sia diritto di tutti coloro che non vogliono essere danneggiati da poltiglie chimiche di cui non ne vediamo la bontà, sia loro diritto BOICOTTARE tutti coloro che vogliono obbligarci, tramite minacce, sofismi, ricatti più o meno velati.
    Perciò: tale chiesa tal-dei-tali vieta ad un credente non vaccinato l’ingresso?
    Non supplicate, non implorate di farvi entrare: tornate a casa vostra e pregate da lì.
    Non solo per attenervi a quanto dice la Bibbia ma anche per una questione di vostra dignità. Che non deve essere “prostituita” al miglior offerente o piegarsi a leggi inique.
    Un certo negozio di beni non alimentari e quindi non necessari, (vestiti, profumi, tecnologia, libri ecc.) mi vieta di entrarci se non sono vaccinato?
    Bene, me ne torno a casa, e mi faccio bastare i miei vestiti e i beni materiali che ho comprato prima del covid.
    Non facciamo da pecore per la società dei consumi che adesso ci ricatta dicendo che “non possiamo comprare questo o quest’altro, e andare qui e lì” se non siamo “vaccinati”.
    Non faccio da cavia, e boicotterò, senza supplicare, senza implorare che mi accettino, tutti i negozianti ecc. che “vogliono che io sia vaccinato”
    Ci tratteranno da paria?
    pazienza.
    Non ci tengo ad avere “amici” che violino il mio consenso, la mia integrità psico-fisica. La mia dignità non è in vendita, per essere prostituita al sistema di potere di turno.
    che nella storia ha avuto tanti nomi… nazismo, comunismo ecc. ma sempre la stessa violenza coercitiva.

    In questa battaglia, comunque, non ci sono solo cristiani, ma anche tanti laici, non credenti, scienziati, uomini e donne, che stanno denunciando queste violazioni gravissime dei diritti umani.

    Non so se ne usciremo indenni. Questo sistema sembra veramente titanico, indistruttibile, eterno.
    Ma quello che mi importa è non perdere la mia dignità. Ho paura per vari motivi, ma non farò da cavia

    Perciò, se la sala evangelica non vi fa entrare perché non siete vaccinati… BOICOTTATE e tornate nelle vostre case, liberi e in salute come siete adesso, a pregare Dio senza esservi piegati a questo sistema coercitivo.

  5. Dario scrive:

    Un sito che riporta, con tanto di foto delle vittime, i decessi noti
    https://www.instagram.com/CovidVaccineVictims/
    dico “decessi noti”, perché bisogna considerare il sommerso, cioè quello che, per vari motivi, non possiamo venire a sapere.
    questa è solo la punta dell’iceberg.

    Straziante vedere vite tanto giovani, spezzate così…
    e che morte atroce, poi, che fanno queste persone…

  6. Dario scrive:

    Alla lista degli ormai innumerevoli decessi da vaccino e decessi successi “stranamente” dopo il vaccino, sembra che ci sia da aggiungere quello di una cantante italiana molto famosa, Milva.
    Ovviamente i giornali “mainstream” non scrivono che è morta dopo il vaccino e\o per via del vaccino, ad aver fatto notare la correlazione sono solo i siti no vax che stanno raccogliendo tutte le notizie di decessi (non solo in Italia, ma da tutto il mondo), ma resta il fatto che questa signora di 81 anni è morta un mese dopo essersi vaccinata.

    Certo, sicuramente diversi medici “pro vax”, “a favore del vaccino” anzi tutti quelli che parlano di “obbligo vaccinale per tutti” con tanto di “pass” per poter circolare, diranno che il vaccino non c’entra, che è un caso, nessuna correlazione, non ci sono prove e frasi del genere, ma io trovo che tutto questo sia inquietante e nessuno medico “pro vax” riuscirà a convincermi del contrario.

    Come tanti altri, insomma, morti qualche ora dopo, qualche giorno dopo, qualche settimana dopo, qualche mese dopo… anche questa signora molto famosa è deceduta. e un mese prima si era vaccinata… nessun nesso, nessuna correlazione, diranno le persone che venerano i vaccini… “san vaccino”, ormai… perché le cose stanno proprio così… per certe persone questo vaccino è un dio, un nuovo dio da adorare, a cui genuflettersi, un dio che salva, un dio da far dimorare nel proprio corpo… un sito cattolico aveva postato un’immagine davvero inquietante, una copertina di un giornale tedesco, con i re magi che donavano il vaccino al Bambin Gesù (la copertina raffigurava una scena da presepe)… come a dire “è nato il nuovo salvatore, il divin vaccino”…

    resta il fatto che ormai ci sono tante morti (senza contare le persone danneggiate magari a vita pure con danni psicologici oltre che fisici causati da certi effetti collaterali che possono lasciare strascichi e danni come gli effetti delle paralisi)

    Io spero che la notizia della morte di questa signora molto famosa e molto seguita, serva a far riflettere le persone “si vax”, a farle riflettere su cosa voglia dire farsi iniettare una sostanza chimica… loro pensano che sia “a tutela della loro salute”, e invece si stanno verificando fatti inquietanti per non dire terrificanti…

    So che su questo sito siete tutti contrari al vaccino, ma la notizia l’ho segnalata perché magari qualcuno (un non credente o un cristiano convertito da poco) leggendo per caso questo articolo e il mio commento su questa cantante, può andare a cercare su internet ulteriori informazioni e leggere molto altro sui pericoli di questi vaccini.

  7. Dario scrive:

    e come certi medici e dottoresse (anche cristiani) avevano predetto mesi fa, ormai è chiaro che questi vaccini fanno danni all’utero delle donne (oltre a provocare emorragie uterine, hanno provocato anche aborti, con feti uccisi nel ventre delle madri vaccinate) e ai genitali maschili:
    https://comedonchisciotte.org/migliaia-di-irregolarita-mestruali-e-riproduttive-dopo-i-vaccini-covid/

    Già mesi fa alcune persone avevano previsto tutto questo… avevano scritto che questi vaccini causano danni all’apparato genitale delle persone, forse con danni permanenti che causano sterilità.

  8. Dario scrive:

    Una “donna pastoressa” è morta dopo essersi vaccinata
    https://dailyexpose.co.uk/2021/04/30/young-pastor-dies-after-taking-and-promoting-moderna-covid-19-vaccine/

    “Una donna pastore che predicava la sicurezza dei vaccini Covid-19 in TV, è morta improvvisamente solo due mesi dopo.
    La dottoressa Kimberly Credit, 44 anni, è stata la prima donna pastore della chiesa battista di Mount Zion a Boonton Township, New Jersey. Era anche la fondatrice e direttrice di The Preaching L ab, un podcast mensile in cui insegnava ad altri predicatori e dava guida.
    A febbraio, la 44enne si è presentata davanti alle telecamere in una conferenza stampa per promuovere il vaccino sperimentale di Moderna. Durante questa trovata pubblicitaria, è stata intervistata dal New York Times e da un notiziario televisivo locale.
    In merito ha equiparato la sua “fiducia in Dio” alla sua fiducia nei vaccini prima che lei stessa si arrotolasse la manica e si sottoponesse alla vaccinazione.
    In un post su Facebook , Credit ha parlato pubblicamente dei vaccini e ha incoraggiato i suoi follower a farsi vaccinare:
    “Come leader, voglio dare l’esempio soprattutto per i pastori e la comunità afroamericana. Ho ricevuto la mia prima dose di vaccino oggi. Grazie al pastore Joe Carter per la sua guida nel riunire il clero nero e per avermi permesso di pregare dal vivo per i nostri notiziari. Grazie New York Times e Channel 2 News per avermi intervistato. #DoTheResearch #BeInformed #OurTrustIsInGod #WeNeedEveryoneVaccinatedToEndThis ”
    A marzo, Kimberly ha ricevuto la sua seconda dose del vaccino Moderna, che ha nuovamente elogiato online e ha condiviso post positivi sulla sua esperienza.
    Un mese dopo, la giovane pastore è morta improvvisamente e inaspettatamente.
    Il 4 aprile , Domenica di Pasqua, Credit ha postato un messaggio sulla sua pagina Facebook ,un invito a seguire un evento online in serata. Aveva programmato di condurre un podcast del Laboratorio di predicazione il giorno successivo e di condividere un post il giorno dopo.
    Il 5 di aprile i fan sono rimasti scioccati nel sentire che lei era appena morta.
    Sfortunatamente, questo è solo un altro caso in cui un individuo ha riposto la propria fiducia in un “farmaco” sperimentale e di conseguenza ha perso la vita”.

    Quante altre persone devono morire prima che si interrompa questo scempio? Ma come si fa ad avere fiducia in questa poltiglia sperimentale?!
    e intanto stanno togliendo tutti i diritti a chi rifiuta di fare da cavia!

    • giacintobutindaro scrive:

      grazie per l’informazione.

    • Giuseppe scrive:

      Non saprei, a me sembra solo speculazione, il fatto che sia morta dopo il vaccino non dimostra assolutamente nulla, può essere morta per qualsiasi cosa, a meno che tu Dario non abbia omesso di darci delle informazioni importanti…
      Mio suocero ad esempio è morto a giugno di quest’anno, tre settimane dopo aver fatto il vaccino, ma la causa della sua morte è stato il cancro ai polmoni che aveva già in stato avanzato a motivo del fatto che usava l’eternit a lavoro, e i suoi giorni erano contati…

      • Dario scrive:

        Se muoiono giovani di neanche 20 anni di ictus o trombosi o infarto, tutti sani come un pesce, e improvvisamente muoiono dopo “qualche giorno” dopo la punturina, e muoiono tutti della stessa cosa (ictus\trombosi\infarto) e tutti hanno lo stesso tipo di paralisi o di malattia alla pelle… non sono “coincidenze” o “per caso”.

        Giuseppe, io non accetterò mai questi vaccini. Tanto più che li stanno inoculando OBBLIGANDO le persone tramite ricatti e togliendoci tutti i diritti.
        Se già non avessi “sensazioni nefaste”, di percezione, pensando a questi vaccini già in partenza, basterebbe anche solamente il fatto che li stanno imponendo a forza alle persone che non li vogliono, a farmeli detestare.
        C’è una cosa che si chiama consenso e se il consenso viene calpestato, si chiama violenza.

        Ci sono molti cristiani che credono che questi vaccini siano il marchio della bestia. Ora, dal punto di vista biblico non si parla di “liquido” ma di un numero sulla fronte o sulla mano, e magari tu stesso dirai che non credi che questi vaccini siano il marchio 666, comunque ti faccio notare che obbligare un cristiano che creda che quello sia il marchio dell’anticristo ad avercelo inoculato dentro il proprio corpo, causandogli un danno psicologico (e magari pure fisico) rientra nella violenza.

        chi se li vuole fare li faccia, questi vaccini, la cosa riprovevole è che qui si sta obbligando quelli come me o cristiani che li rifiutano a farseli iniettare.
        e in generale si è andati verso una deriva liberticida, con persone che vengono messe a tacere, picchiate per strada o punite tramite denunce unicamente perché sono contrari a questa deriva totalitaria che marchia le persone.

        • Giuseppe scrive:

          Caro Dario, è evidente che abbiamo opinioni differenti, io mi sono vaccinato per proteggermi spero da una malattia, come ho fatto da tutta la vita, e penso che almeno un vaccino lo abbiate fatto tutti.
          Ma non mi sono vaccinato per avere il green pass, e non mi sono sentito in alcun modo obbligato a farlo
          Riguardo ai casi di morte per ictus, infarto e trombosi, a me non risulta che con queste morti i casi siano aumentati ne in Italia ne all’estero, in percentuale quelli che c’erano prima ci sono adesso.
          E poi i non mi azzarderei a dire in maniera categorica “erano tutti sani come un pesce” perché non li conoscevi e non ti puoi petmettere di fare questa affermazione, sai che è una tua opinione e non una verità assoluta.

        • Giuseppe scrive:

          E poi, caro Dario, come ho già detto, mio suocero è morto 3 settimane dopo il vaccino a causa del cancro ai polmoni, ma aveva anche problemi cardiaci dopo aver già fatto due infarti e altre patologie serie, ma i no-vax mentendo diffusero la notizia che lui era sano come un pesce e che la causa della morte era stata il vaccino….
          E per me questo tipo di disinformazione è dittatura non democratica.

          • Dario scrive:

            Giuseppe, tu lo hai fatto liberamente, ma ci sono milioni di persone, credenti o meno, che NON vogliono farlo, per vari motivi, e sono OBBLIGATI, tramite ricatti sul lavoro, ovverossia, PERDITA DELLO STIPENDIO ovvero CONDANNA ALLA POVERTà, cioè a mendicare e forse pure morire per strada.
            E di fronte a questo, la dittatura sarebbero “i no vax” che criticano questi vaccini?!
            Ti sembra “normale e democratico” che dall’oggi al domani a milioni di persone si impedisca di andare a lavorare e si sottoponga tutti ad essere “etichettati con un codice”? per te è normale, è democratico? è in linea col rispetto dei diritti umani? è il tuo ideale di società? sei contento di essere “inscatolato” così? il green pass, che adesso serve per vivere, è la tua nuova identità?

            Mi stupisce che tu non veda la deriva liberticida e totalitaria di questa… apartheid vaccinale.
            Dovresti vedere certe somiglianze, con i regimi del passato, nei quali molti cristiani sono stati perseguitati e messi a morte.
            perchè? perché disobbedirono a leggi inique e non si prostrarono al despota.

            Come puoi dichiararti cristiano e poi… pensare che “il male” siano i no vax, cioè le persone che stanno dubitando di questi vaccini? chi mi sta facendo del male… non è un no vax, tutto il contrario!

            Mi dispiace per il tuo parente. Ma non si può usare la sua morte o la morte di quelli uccisi dal covid, per togliere i diritti a milioni di altre persone, cancellando la democrazia e i diritti.

            Io non muoio di covid, ma muoio di crisi economica, e come me, milioni di altri!

  9. Dario scrive:

    Volevo chiederLe che ne pensa dei tamponi, che diventeranno obbligatori per tutti i lavoratori (e non solo sul lavoro) a partire dal 15 ottobre.
    Dal punto di vista biblico, come sono considerati? come una cosa malvagia e che non va fatta o come un male che si deve subire, purtroppo, in questo periodo storico, per riuscire a sopravvivere?
    Cosa dobbiamo fare in questo caso?

    • giacintobutindaro scrive:

      Beh, il tampone non è un siero che viene inoculato, ma un esame a cui uno si sottopone … quindi si può fare …

    • Francesco Tullio Giannotti scrive:

      Vorrei aggiungere una cosa. Il governo stá legiferando iniquamente, impedendo alle persone di lavorare, a meno di avere il Green Pass, che si ottiene o con la vaccinazione (durata 6 mesi se non sbaglio), o con un tampone (durata 2 giorni). Aldilá dell’assurdità di questa legge anticostituzionale e discriminatoria, farsi il tampone ogni due giorni, oltre ad essere una spesa eccessiva in un mese, può anche arrecare danni, essendo un esame invasivo. Il ministro Brunetta stesso ha detto che i tamponi sono un costo sia economico che psicologico (perché danno fastidio, e ad alcuni arrecano dolore), e usano questo strumento per spingere alla vaccinazione. Ci sono anche i tamponi salivari, che non sono invasivi e non danno fastidio, ma non vogliono introdurli perché disincentiverebbero la vaccinazione.
      Insomma, sono persone corrotte. Purtroppo ora chi lavora è costretto a spendere centinaia di euro al mese per tamponi invasivi, o a vaccinarsi. Oppure perde il lavoro.
      Che Dio ci aiuti.

      • Francesco Tullio Giannotti scrive:

        Detto questo, io personalmente sarò costretto a tamponarmi per lavorare..ma chiederò di poterlo fare massimo una volta a settimana (grazie a Dio forse avrei la possibilità di lavorare due-tre giorni la settimana da casa), perché non vorrei che facendolo frequentemente mi arrechi qualche danno. Il problema è che molti non hanno questa possibilità di lavorare da casa, e non hanno neanche la possibilità di pagarsi i tamponi o di sottostare a questo esame invasivo ogni due giorni.

        • Dario scrive:

          è agghiacciante come ci abbiano privato di tutti i diritti.
          Ormai tutte le persone vengono etichettate con un codice, chi non vuole avere quel marchio è condannato alla morte sociale e forse pure alla miseria, al morire letteralmente di fame per strada.

          questa non è vita.

          Comunque, in questi mesi, ho trovato molto conforto leggendo siti come questo.
          Penso anche a quei cristiani dei secoli passati che hanno sopportato, coraggiosamente, le più atroci torture (decapitazioni, essere sbranati dai leoni, essere bruciati, mutilazioni, essere spellati vivi…) pur di non rinnegare Gesù conformandosi al culto dell’imperatore romano di turno; per esempio, non inginocchiandosi e non adorandolo come un dio…

          Penso a questi esempi, ammiro il loro coraggio.
          Anche nei regimi del Novecento sono morti molti cristiani che non obbedivano al dittatore di turno, preferendo venir internati nei campi di sterminio, pur di potere pregare Dio e restare fedeli a lui

          Poi penso che oggigiorno purtroppo ci sono alcuni che si dichiarano cristiani ma obbediscono eccome a queste leggi inique anzi, ne sono pure promotori e le sostengono. Stanno causando male a tante persone, con questo loro modo di fare.

          Sto ricevendo molta cattiveria, da parte di chi approva tutto questo, i commenti di chi gode al pensiero della mia (nostra sventura) sventura.

          • giacintobutindaro scrive:

            Non lo sai tu che in ogni tempo, da che l’uomo è stato posto sulla terra, il trionfo de’ malvagi è breve, e la gioia degli empi non dura che un istante? (Giobbe 20:4-5)

    • Giuseppe scrive:

      Dario, quello che dici è un po’ border-line, l’azienda per la quale lavoro ha circa un centinaio di dipendenti, tutti tecnici di elevato profilo, e fatta eccezione di un collega che però senza nessuna difficoltà fa regolamente i tamponi, gli altri sono tutti vaccinati e discutendo con loro non ho mai percepito che si siano sentiti obbligati a vaccinarsi… Ora so bene la ditta per la quale lavoro non fa testo, ma non sono riuscito a vedere in giro per il momento realtà lavorative molto differenti dalla mia.
      Un’altra cosa che non riesco a comprendere è l’utilizzo da parte dei cosidetti No-vax della menzogna (come nel caso di mio suocero) e della violenza ( come nel caso della manifestazione Roma), queste cose sono abominevoli ed inique, non fanno parte dell’armatura che Dio ha donato ai credenti, di conseguenza se vuoi riconoscere veramente i credenti lo capirai dal fatto che si amano gli uni con gli altri e il prossimo, e perché indossano l’armatura di Cristo!

      • Dario scrive:

        Giuseppe, tutte le persone che oggi erano in piazza sono le persone “che non vogliono vaccinarsi\che sono state obbligate a farlo”. Potrei metterti molti video, basta che li cerchi tu, vai su youtube, digita “non green pass 15 ottobre” e te li guardi.
        così potrai vedere una folla di persone pacifiche, uomini e donne, credenti o meno, di tutte le età (ci sono anche signore anziane, sai?) che manifestano per il diritto a non farsi iniettare una sostanza chimica che non vuoi ricevere nel corpo.
        Tu hai scelto liberamente, io no, io non lo voglio quel vaccino nel mio corpo, per vari motivi miei personali.
        Ma se anche non avessi avuto dei motivi personali validi solo per me, sarei comunque contrario, visto il modo in cui stanno OBBLIGANDO le persone.

        E una cosa è certa: Dio non sta approvando questo modo di fare, ovverossia terrorizzare le persone con lo spauracchio della povertà, per forzarle a dare il braccio all’ago.

        Perciò ti dico chiaramente che io posso essere la persona più peccatrice in assoluto, indegna e non amata da Dio per vari motivi dei quali mi vergogno molto ed evito di scriverli qui
        e non avrei neanche il diritto di nominare il suo nome, ma ho la certezza che Dio non sta per niente approvando tutto questo sui corpi dei suoi figli e delle sue figlie, che si trovano ostaggio di questa coercizione che di sanitario e di tutela della nostra salute non ha un bel niente, e che si ritrovano magari col corpo rovinato dagli effetti collaterali e sicuramente con un danno psicologico (essere stati obbligati con l’intimidazione, subirlo di controvoglia).
        Sono tuoi fratelli e sorelle nella fede, che preferiscono pregare Dio per avere guarigione e sostegno, contro questo virus o qualsiasi altra malattia, perché devono essere obbligati a tutto questo?
        perché devo esserlo io, quando ho un motivo particolare che mi renderebbe la vita impossibile?

        Tutto questo non ha niente a che fare né col Bene, né con l’Amore per il prossimo, né con la Scienza, né con la tutela della nostra salute, anzi mi ha peggiorato e ci sta peggiorando (quelli che la pensano come me).

      • fabio scrive:

        Pace Giuseppe, Dario,
        Ho letto i vostri commenti e vorrei scrivere 2 righe se Giacinto mi permette.
        Io personalmente non ho avuto libertà nella scelta e anche se per coscienza sono libero non lo sono stato in questa scelta perché l’alternativa al non fare il vaccino era quella di aprire un certificato di malattia senza un motivo di infermità reale ( anche se ve ne sarebbero di motivi che potrei elencare), comunque non trovo giusto né fare il vaccino né aprire un certificato quando invece posso andare a lavoro con mille difficoltà.

        Considerate che il mio lavoro dovrebbe essere di 7 ore giornaliere mentre a titolo gratuito, allo stesso modo della libertà con la quale ci viene imposto questo vaccino, io mi ritrovo ad entrare un ora prima del servizio e molte volte ad uscire anche due ore dopo quelle che sono le ore contrattuali.
        Quindi di 10 ore me ne pagano so 7, e anche quando ho provato in passato ha ribellarmi a questa cosa ecco che “l’azienda” ti attacca con false contestazioni.
        Vi ho scritto queste cose perché ti capisco Dario quando dici che queste cose incrementano la distanza sociale che già è grande di suo, ma questo negli anni invece di piegarmi mi ha rafforzato perché un cristiano ricerca la SANTIFICAZIONE, cioè la separazione da tutte quelle cose che sono mondane, con questo non dico che ho raggiunto tutto questo anzi, però è necessario coinvolgere tutto il nostro essere, e quella sensazione di disagio che si prova quando siamo in mezzo alla mondanità dalla quale stiamo fuori e che fa di che si venga additati come “asociali” è invece una cosa normale, ciò che mi fa più tristezza è che purtroppo siamo “dispersi” (1 Pietro 1) lontani gli uni gli altri e qui mi vengono le parole di Andrea db quando in una riflessione sempre sul vaccino disse che non aveva persone attorno di famiglia per poterlo aiutare.
        Se fossimo più vicini potremmo sostenerci gli uni gli altri secondo il SANTO COMANDSMENTO DELL’AMORE.

        Giyseppe ti ripeto, ho scritto tutto questo per sottolineare che ho aspettato fin da ultimo prima fi sottopormi a questo vaccino na non è stata una mia libera scelta perché avrei continuato a portare la mascherina seguendo anche queste regole ma questo vaccino non è stata una mia libera scelta forse sarei stato anche pronto ad andare a vivere per strada questo solo il Signore GESÙ lo può sapere Lui che scruta i cuori, ma non sono solo ho una moglie e due figli e vedere i loro occhi di preoccupazione quando con mia ci sentivano parlare di questi argomenti, preso da un lavoro che mi toglie ogni forza e da altre problematiche ancor più grandi che non posso scrivere qui, ecco che sono andato.
        Si è stato scorretto da parte di tutti questi governanti far leva sul mutuo da pagare, sulla povertà delle persone con l’intento di portare le persone ad accettare un trattamento sanitario non voluto e questo si sa bene che è solo un precedente che non farà altro che aprire la porta al MARCHIO DELL’ANTICRISTO dove chi non lo vorrà ricevere non potrà né vendere né comprare.

        Nell’azienda per cui lavoro sono autorizzati a controllare il green pass ma poi del fatto che uno entri un ora prima sotto ricatto a pochi o nessuno importa, considera che in quelle 10 ore svolte non mi fermavo mai neppure per fare la pausa mensa, lavorando ininterrottamente.
        Adesso sto pian piano da questa settimana passata iniziando ad alzare in poco la testa anche se continuo ad entrare un ora prima.

        Dove è il be’ e della collettività di cui abbia.o sentito parlare dai politici nel riaprire le discoteche, dove è?

        Non c’è, e per riflessione credo che anche i tamponi siano una cosa sbagliata per ben due motivi uno tra i quali è che se proviamo a fare due calcoli si vuol combattere contro un colosso ma allo stesso tempo di mettiamo in mano l’arma co quale da sempre ci evita contro, perché a 15 euro a tampone per milioni di persone le e tirate delle case farmaceutiche si trovano a proliferare e ad avere più potere di quello che ancora non hanno.

        Dario non sei solo ad essere preso in giro nei luoghi di lavoro ma si forte e cerca di avere le idee chiare, solo LA PAROLA DI DIO ti può aiutare in questo, per quanto poi mi riguarda il green pass mi servirà solo per entrare a lavoro perché fuori da esso mi continuerò a comportare come se non l’avessi.

        Giuseppe, Dario, scusate se sono stato lungo ad esprimere queste riflessioni. A non è stato semplice

  10. Daniele Baiocco scrive:

    Pace Giacinto,
    Se il cosiddetto tampone fosse solo un esame,benchè invasivo, avresti ragione.

    Ma in realtá è innanzitutto uno strumento truffaldino che serve ad alimentare la Grande Truffa.
    Inoltre è palesemente uno strumento di tortura e umiliazione usato per fare DANNI,per danneggiare il corpo: non hanno trovato forse grafene nei tamponi?

    Se fosse solo un semplice esame come un prelievo del sangue, non ci sarebbe nulla da obiettare.
    Ma se imponessero il prelievo sotto le palpebre o sotto le unghie o sulla lingua,allora cesserebbe di essere un semplice esame.

    Poi per principio neanche un prelievo OBBLIOGATORIO di un capello andrebbe concesso…..ma io quella fede ancora non ce l’ ho.

    @Francesco, nessuno si questa terra ha il potere di obbligarti ad un trattamento sanitario contro la tua volontà.
    Solo i criminali.
    Non cedere.
    Resisti.

    • Dario scrive:

      Daniele, hai pienamente ragione, la penso come te e del tuo messaggio approvo persino le virgole, da tanto la penso come te in tutto e per tutto!
      Ma qui si tratta di scegliere tra due mali, uno minore e l’altro massimo.
      il male minore è aberrante, ma allo stato attuale dobbiamo sceglierlo per forza.
      l’alternativa è peggio.
      O moriamo di fame o tentiamo di andare avanti facendo tamponi.
      tra i due mali, si sceglie il minore.
      altrimenti, cosa dobbiamo fare? cosa possiamo fare in questa situazione disperata? Non possiamo neanche rifiutarci di fare quei tamponi, se ci rifiutiamo è una condanna alla morte sociale.

      Io ho subito gravi danni psico-fisici da tutta questa situazione, le intimidazioni, la cattiveria di certe frasi e provvedimenti, non lo so quanto riuscirò a resistere. Se anche questa situazione finisse tra poco, ormai il danno l’ho subito, e chissà se mai mi riprenderò. Per questioni di privacy non me la sento davvero di espormi raccontando tutto nel dettaglio… provo molta vergogna e non mi è possibile più di tanto entrare nel personale. Quello che è certo è che sto soffrendo e anche i miei cari stanno soffrendo.

      Perché ci fanno tutto questo?
      Noi non abbiamo fatto alcun male a quelle persone.
      Perché tutto questo? per cosa? solo per soldi?
      solo per sadismo e crudeltà?

      • Daniele Baiocco scrive:

        @Dario,ciao!!
        Tra poco ti dico cosa farò io in questa situazione….

        Tra due mali non devi sceglierne nessuno,in quanto è scritto “vincete il male con il bene”.
        Lo vuoi vincere il male,te?

        E poi davvero oggi hai paura di “morire di fame”? Ma dai che i nostri nonni sono andati avanti a pane e cipolle per anni in tempo di guerra!

        Sal 37:25 Io sono stato giovane e sono anche divenuto vecchio,
        ma non ho mai visto il giusto abbandonato,
        né la sua discendenza mendicare il pane.

        Sai perchè queste persone malvagge stanno facendo tutto questo male?
        Perchè Dio lo vuole,per la sua gloria.

        E sai cosa faccio io?
        Rifletto.

        Ec 7:14 Nel giorno della prosperità godi del bene, e nel giorno dell’avversità rifletti. Dio ha fatto l’uno come l’altro, affinché l’uomo non scopra nulla di ciò che sarà dopo di lui.

    • Francesco Tullio Giannotti scrive:

      Pace Daniele.
      Ne approfitto per aggiornare chi mi ha letto su quanto ho detto su.
      Dopo aver chiesto alla mia azienda di fare almeno tre volte a settimana smart working (preciso che l’azienda è abilitata da piú di un anno a far lavorare i dipendenti in smart working al 100% e in diversi lo fanno), mi hanno risposto dicendo che, a partire dal 15 Ottobre, aboliranno completamente lo smart working per tutti i dipendenti. Si potrà quindi lavorare solo in azienda.
      Pertanto, mi trovo costretto a fare tre tamponi a settimana sperando che non mi arrechino alcun danno fisico, oppure smettere di lavorare e andare poi con mia moglie a vivere per strada. Purtroppo devo dire che ho scelto la prima opzione, per ora. Dico per ora in quanto non conosco l’effetto di questi tamponi, se vengono fatti di frequente. Ovviamente la vaccinazione è esclusa a priori, credo che se introducessero l’obbligo vaccinale a quel punto cercherei un qualche lavoro in nero, che è si illegale e non dovrebbe farsi, ma se ti obbligano a iniettarti un siero sperimentale per lavorare..beh..uno si trova da lavorare in un modo o nell’altro.
      Che Dio ci aiuti.

      • Dario scrive:

        Francesco, resisti. Dal 15 ottobre i portuali di Trieste e altre categorie di lavoratori faranno sciopero. Un blocco totale del Paese, farà abolire quel “marchio verde”, non fosse per le perdite economiche che procurerà ai padroni delle industrie. Saranno loro a chiedere di abolirlo.
        Se inizieranno a mancare i beni al supermercato anche la gente che “crede che vada tutto bene” comincerà a svegliarsi.

        Resisti, Francesco. Tu e tua moglie. Resistiamo tutti.
        Io ho subito un grave danno psicologico, che poi si è manifestato anche sul fisico, per colpa della cattiveria di queste persone.
        Sono mesi che sto male. Ho pianto amaramente.
        La cosa positiva è che ho trovato solidarietà online, da tante persone, di tutti i tipi.

        Resistiamo tutti insieme contro questa ingiustizia.
        Il Bene alla fine trionfa.
        è già successo in passato, con totalitarismi anche peggiori.
        Ho fatto l’esempio dei primi cristiani. Resistettero ai Nerone e ai Diocleziano, facendosi torturare, piuttosto, ma non si prostrarono all’imperatore.
        Se pensi al loro eroismo, capisci che possiamo prendere esempio da loro.
        In fin dei conti quale sarebbe la tortura? prendere una multa?
        i primi cristiani si facevano bruciare o divorare dai leoni, piuttosto che servire gli Dei pagani e prostrarsi al cospetto dell’imperatore! noi ci faremo intimorire da multe? fosse anche il carcere? siamo innocenti, se anche saremo multati noi sappiamo di essere innocenti e nel giusto.

        Certo, i tamponi sono invasivi, dannosi, un fastidio psicologico e fisico. Cerca di resistere, non può durare anche per l’anno prossimo.
        Il green pass è previsto con scadenza alla fine dell’emergenza, quindi a dicembre.
        Poi faremo il possibile per evitare che venga rinnovato lo stato d’emergenza, perché è solo con quella scusante lì che possono fare tutto questo.
        Lo so, anch’io ho paura di perdere tutto. Di finire a morire per strada.
        Ormai da mesi ho un’angoscia profonda, ripeto, causata soprattutto dalla cattiveria di queste persone.

        Ma, come ha detto Giacinto, “il trionfo de’ malvagi è breve, e la gioia degli empi non dura che un istante?” (Giobbe 20:4-5)

        Tutti i soldi che stanno facendo, terrorizzandoci… non si porteranno nulla dietro. Accumulino pure tesori su questa terra… li dovranno lasciare. Non sono eterni. Non sono immortali.

      • Daniele Baiocco scrive:

        Pace,gli stecchi su per il naso fanno male,e lo sai.
        Magari Dio aveva deciso di levarti il lavoro e mandarti a vivere per strada con tua moglie,non ti fidi di Lui?
        Sei disposto ad accettare anche il male da Dio?
        Seguirebbero sorprese sorprendenti…

  11. Dario scrive:

    Grazie per i versetti presi dalla Bibbia; ammetto la mia ignoranza, non l’ho mai letta per integrale. Del libro di Giobbe avevo letto qualche versetto, ma non mi ricordavo quelli citati.

    sì, aiuta molto il pensiero che il trionfo di questi malvagi sia breve.

    Quanto male stanno facendo a me, ad altre persone, ai ragazzini e bambini.

    Quando subiamo un male, spesso si ha la percezione che ci sta facendo del male sia invincibile, quasi sovrumano, anche perché non possiamo difenderci e quindi sentendoci totalmente in balia del sopruso, la paura ci fa sembrare che il tutto sia eterno, e loro invincibili.

    e invece sono destinati anche loro a finire.

  12. Dario scrive:

    Su un sito cattolico (https://www.marcotosatti.com/2021/08/13/allarmi-vaccinisti-immagini-di-follia-e-odio-a-futura-memoria/) ho trovato questo commento:

    “marchio della bestia” è una traduzione superficiale. La parola tradotta con “marchio”, sarebbe in Greco “charagma”, che si riferisce ad oggetti come, per esempio, pali che abbiano una punta acuminata… mentre “bestia” sta per “theriou”. Si sa da cosa deriva etimologicamente la parola “vaccino”, ma un profeta dell’antichità non poteva ragionevolmente immaginare cosa c’entrassero le bestie con questo marchio apposto nel lato destro del corpo.
    Insomma, fate un po’ voi i conti. Si sta avverando tutto in maniera talmente precisa che io, da scettico qual ero, sono ogni giorno più allibito.”

    Posso sapere che ne pensate di questa interpretazione? è sbagliata o potrebbe essere vera?
    Ci penso spesso anch’io a questo argomento della fine del mondo…

    • giacintobutindaro scrive:

      Dario, il vaccino come pure il microchip sottocutaneo non è il marchio della bestia. Il marchio della bestia sarà un marchio che quando l’anticristo sarà manifestato sarà fatto mettere sulla fronte o sulla mano destra.

      “E faceva sì che a tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e servi, fosse posto un marchio sulla mano destra o sulla fronte; e che nessuno potesse comprare o vendere se non chi avesse il marchio, cioè il nome della bestia o il numero del suo nome” (Apocalisse 13:16-17).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.