PERICOLO DI MORTE! La versione ‘cristiana’ della tavola Ouija!

La tavola Ouija (spesso pronunciata wee-gee o chiamata scatola weegee in inglese) è una superficie piatta sulla quale sono disegnate tutte le lettere dell’alfabeto, i numeri dallo 0 al 9, spesso un si ed un no ed altri simboli, il cui utilizzo è abbinato ad una lancetta mobile. Lo scopo di tale tavoletta è porre delle domande alle anime dei defunti, che attraverso un medium, fanno sì che la lancetta si muova sulla tavola ouija e componga, utilizzando le lettere, la risposta. La risposta in effetti arriva dai demoni, o alcune volte personalmente da Satana (leggi il mio articolo «State lontani dalla tavola Ouija» (https://giacintobutindaro.org/2010/05/13/state-lontani-dalla-tavola-ouija/). Questa tavola è dunque una opera del diavolo, il quale però nella sua astuzia ha fatto produrre anche la versione ‘cristiana’, diciamo così, di questa tavola occulta, per adescare i Cristiani! Si chiama ‘The Holy Spirit Board’ ossia la Tavola dello Spirito Santo e viene presentata come una tavola che è in grado di fare comunicare direttamente con Gesù Cristo! (https://www.amazon.com/Holy-Spirit-Board-Games/dp/B09QH3HC72).

E’ evidente che anche tramite questa tavola le persone comunicano con i demoni, per cui state alla larga da essa: condannatela e avvertite più anime possibili. Chi ha orecchi da udire, oda!

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Massoneria, spiritismo e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a PERICOLO DI MORTE! La versione ‘cristiana’ della tavola Ouija!

  1. Massimo Samadello scrive:

    Giacinto, se permetti vorrei fare una premessa : Ebbene, il mondo spirituale è perlopiù sconosciuto ai più, ma non certamente del tutto precluso ad altri. La Parola di Dio ne parla ampiamente. Devo dire che nella mia esperienza personale ho potuto constatare che nonostante nel mondo evangelico si parli molto di Spirito Santo e dei suoi doni, molti soprattutto tra i pastori e conduttori di chiese, storcono il naso sul suo agire, quando leggono : “ma tutte queste cose le opera quell’unico e medesimo SPIRITO distribuendo i DONI A CIASCUNO in particolare COME VUOLE” (1° Corinzi 12:11). Nasce qui molto più scetticismo se non incredulità. E ho compreso il perchè. Semplicemente perchè hanno la pretesa, che rasenta l’orgoglio, di sentirsi migliori delle pecore che il Signore ha affidato loro. Si sentono dei prescelti! Ma si sbagliano alla grande. Tutti siamo preziosi agli occhi di Dio, nessuno escluso….se davvero abbiamo creduto! Nel mondo evangelico pentecostale in particolare, c’è l’errata convinzione, cha rasenta la presunzione, che solo il pastore, considerato come l’unto di Dio, abbia ricevuto tutti i doni dello S.S., mentre le pecore al massimo quello di parlare in lingue, niente di più. Falso! E’ stoltezza pura questo pensiero! Ci sono pecore che di nascosto, all’ultimo posto, hanno ricevuto magari molto di più di chi presiede nel pulpito.
    Ora Giacinto la tavola Ouija va semplicemente ed inconfutabilmente
    condannata, perchè non ha nulla a che fare con le cose di Dio. Non esiste quella cristiana o quella mondana e chissà che altra specie. Il Signore, nella sua Parola ha comandato di NON EVOCARE gli spiriti dei morti! E’ peccato ai suoi occhi! Chi invece lo fa, oltre a disobbedirGli, va certamente incontro, esponendosi pericolosamente, ad esperienze molto negative. Personalmente Giacinto, non sapevo dell’esistenza di questa tavoletta alfanumerica sino a qualche anno fa. Ho saputo di questa navigando in Internet. Ma guai ricorrere ad essa, nemmeno per gioco o scherzo tra amici, facendolo magari per semplice curiosità o peggio per “noia”. Satana è il principe di questo mondo e va attorno come leone ruggente in cerca di chi divorare, è scritto! Quindi questa apparentemente innocua tavoletta, potrebbe essere una porta per fare entrare questo principe e la sua schiera! Ma guai altresì a mettere un freno o peggio la museruola alla Parola di Dio, come invece alcuni, già citati sopra hanno il vizio di fare.
    Se uno ha creduto in Essa deve accettare anche il suo compiersi, pertanto si legga al riguardo in Matteo 27:51-53, in Atti 2:17-21 e così in Giobbe 33:14-18. Dio parla in molti modi agli uomini, e lo S.S. agisce come Egli vuole. Ma non facciamo i Tommaso della circostanza, bensì beati quelli che non hanno visto ma hanno creduto (Giovanni 20:27-29). A chi più è stato dato più sarà chiesto! Pace

    • fabio scrive:

      Pace Massimo,
      Ecclesiaste 1:10
      C’è forse qualcosa di cui si possa dire: «Guarda, questo è nuovo?» Quella cosa esisteva già nei secoli che ci hanno preceduto.

      Questo che hai descritto è quanto accadeva anche 2000 anni fa, ecco perché Gesù disse quello che si legge in Matteo 23:2-8
      2 dicendo: «Gli scribi e i farisei siedono sulla cattedra di Mosè. 3 Fate dunque e osservate tutte le cose che vi diranno, ma non fate secondo le loro opere; perché dicono e non fanno. 4 Infatti, legano dei fardelli pesanti e li mettono sulle spalle della gente; ma loro non li vogliono muovere neppure con un dito. 5 Tutte le loro opere le fanno per essere osservati dagli uomini; infatti allargano le loro filatterie e allungano le frange dei mantelli; 6 amano i primi posti nei conviti, i primi seggi nelle sinagoghe, 7 i saluti nelle piazze ed essere chiamati dalla gente: “Rabbì!” 8 Ma voi non vi fate chiamare “Rabbì”; perché uno solo è il vostro Maestro e voi siete tutti fratelli.

      Per quanto riguarda la tavoletta, è vero, oggi è tutto un gioco, perché così deve apparire, poiché il nemico attacca su tutti i fronti cercando una breccia tra le mura, e purtroppo questo accade perché si legge sempre in Isea 4:6 Il mio popolo perisce per mancanza di conoscenza… si perché qui occorre fermarsi, esaminare LA SOLA ED UNICA PAROLA DI DIO contenuta nella Bibbia, LA VERITÀ, e oltre al fatto del pericolo che incombe nell’evocare gli spiriti cosa che Dio ci comanda di non fare vi è anche già da prima guardando la scatola da riflettere su quanto si legge in Deuteronomio 5:8-10
      8 Non farti scultura, immagine alcuna delle cose che sono lassù nel cielo o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra.
      9 Non ti prostrare davanti a loro e non li servire, perché io, il SIGNORE, il tuo Dio, sono un Dio geloso; punisco l’iniquità dei padri sui figli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano, 10 e uso bontà fino alla millesima generazione, verso quelli che mi amano e osservano i miei comandamenti.

      Grazie Giacinto per questa segnalazione e avvertimento di pericolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.