Gli increduli saranno per certo condannati! – Predicazione del 8 Marzo 2024

Per scaricarla vai qua

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Gli increduli saranno per certo condannati! – Predicazione del 8 Marzo 2024

  1. Massimo Samadello scrive:

    Giusto ieri sera Giacinto, la trasmissione Zona Bianca, ha affrontato alcuni temi scottanti come l’Inferno, possessioni, sette…e il conduttore ha fatto testimoniare una donna fuoriuscita da una “chiesa evangelica cosiddetta della Prosperità”, senza dire quale. La stessa ha ribadito chiaramente il continuo pressare da parte del conduttore e chi per esso, perchè la fratellanza desse la decima mensile e non solo dello stipendio ma anche di qualsiasi altra entrata extra, facendo sentire in colpa magari chi non ottemperava a questo, passandolo come uno che rubava a Dio! Malachia 3:8-10 è tanto amato e predicato in queste chiese! Finchè le ho frequentate anche le ADI predicavano volentieri su questo argomento. Ora non so se sia ancora così! So però di una sorella che diede la decima della buona uscita/liquidazione per fine lavoro. Era davvero una bella somma… ma poi, dopo qualche tempo, lasciò quella chiesa! Ma “se te ne esci, mica puoi chiederne la restituzione, quelli sono soldi dati a Dio….” dicono! Occhio e orecchi aperti pertanto! Come hai ben detto tu Giacinto Gesù non ha mai chiesto nulla, neppure la decima, come neppure Paolo e così nessuno degli apostoli!
    Se qualcuno avesse qualcosa da obiettare, sono qui!

    • giacintobutindaro scrive:

      Massimo, stamattina ho pubblicato quella parte dove si sente parlare quella donna
      https://www.facebook.com/giacinto.butindaro/posts/pfbid02ne8r4rLUcvEfepVJbspCb2XdPty8U5yAU4DC7rM1zRzzxbwkPHqbLg8FAM99fvril

      • fabio scrive:

        Pace,
        Nel video si sente come hai descritto Massimo, ka donna fuoriuscita da questi covi, e nello spiegare in sintesi in cosa consiste la dottrina “della prosperità”, afferma che in pratica pagando la decima, le persone sono “convinte” di comprare Dio…
        Che gran stoltezza ma saranno mai letto quello che si legge in Romani 11:34-35
        34 Infatti
        «chi ha conosciuto il pensiero del Signore?
        O chi è stato suo consigliere?
        » 35 «O chi gli ha dato qualcosa per primo,
        sì da riceverne il contraccambio?»

        Oppure quello che si legge in Atti 8:18-25
        18 Simone, vedendo che per l’imposizione delle mani degli apostoli veniva dato lo Spirito, offrì loro del denaro, dicendo: 19 «Date anche a me questo potere, affinché colui al quale imporrò le mani riceva lo Spirito Santo». 20 Ma Pietro gli disse: «Il tuo denaro vada con te in perdizione, perché hai creduto di poter acquistare con denaro il dono di Dio. 21 Tu, in questo, non hai parte né sorte alcuna; perché il tuo cuore non è retto davanti a Dio. 22 Ravvediti dunque di questa tua malvagità; e prega il Signore affinché, se è possibile, ti perdoni il pensiero del tuo cuore. 23 Vedo infatti che tu sei pieno d’amarezza e prigioniero d’iniquità». 24 Simone rispose: «Pregate voi il Signore per me affinché nulla di ciò che avete detto mi accada».
        25 Essi, dopo aver reso testimonianza e aver annunciato la Parola del Signore, se ne ritornarono a Gerusalemme, evangelizzando molti villaggi della Samaria

        Non si può e non si deve fare delle cose di Dio un mercato, perché il Padre ha mandato il Figlio suo Gesù Cristo GRATUITAMENTE (Matteo 10:8) e noi siamo chiamati ha portare Gesù agli altri GRATUITAMENTE senza chiedere alcunché.
        Fanno molto riflettere queste Parole dell’apostolo Paolo in 1Corinzi 9:13-18
        13 Non sapete che quelli che fanno il servizio sacro mangiano ciò che è offerto nel tempio? E che coloro che attendono all’altare hanno parte all’altare? 14 Similmente, il Signore ha ordinato che coloro che annunciano il vangelo vivano del vangelo. 15 Io però non ho fatto alcun uso di questi diritti, e non ho scritto questo perché si faccia così a mio riguardo; poiché preferirei morire, anziché vedere qualcuno rendere vano il mio vanto. 16 Perché se evangelizzo, non debbo vantarmi, poiché necessità me n’è imposta; e guai a me se non evangelizzo! 17 Se lo faccio volenterosamente ne ho ricompensa; ma se non lo faccio volenterosamente è sempre un’amministrazione che mi è affidata. 18 Qual è dunque la mia ricompensa? Questa: che, annunciando il vangelo, io offra il vangelo gratuitamente, senza valermi del diritto che il vangelo mi dà.

        Purtroppo oggi come hai già pubblicato anche in passato Giacinto, qui altro che annunciare Cristo per necessità e gratuitamente, mi ricordo in un post vecchio dove si parlava di regali come orologi o macchine di lusso come range rover ( https://giacintobutindaro.org/2019/04/03/tempi-durissimi-per-i-servitori-di-mammona/ ).

        L’esortazione a chi fa parte di queste chiese rimane sempre la stessa che si legge in Apocalisse 18:4
        Poi udii un’altra voce dal cielo che diceva: «Uscite da essa, o popolo mio, affinché non siate complici dei suoi peccati e non siate coinvolti nei suoi castighi;

        Pace

      • Massimo Samadello scrive:

        Ben fatto Giacinto! Confidiamo che qualcuno cominci a prendere sul serio la Verità che Gesù comanda di predicare nella luce e sui tetti” (Matteo 10:27 e Luca 12:1-3), come del resto fai tu qui gratuitamente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.