Il libro della dottoressa Patrizia Nicandro

E’ uscito il libro della dottoressa Patrizia Nicandro (ex membro delle Assemblee di Dio in Italia (ADI), ed ex strettissima collaboratrice di Gennaro Chiocca, pastore ADI), ‘Il Risveglio Pentecostale. Dalla semplicità dell’Evangelo alla complessità dell’organizzazione Storie, contro storie e derive settarie’, il cui capitolo dodicesimo intitolato ‘Uno sguardo alla chiesa pentecostale contemporanea: nuovi rischi di derive settarie’ sono persuaso farà tremare le Assemblee di Dio in Italia (ADI), e non solo esse.

Giacinto Butindaro

———————————-

Patrizia Nicandro, laureata magistrale in Scienze Pedagogiche a indirizzo psicopedagogico presso l’Università degli Studi di Bergamo, con un master di specializzazione in Pedagogia Giuridica, ha ottenuto il Premio agli Studi (LUBERG) come miglior studente dell’anno. Dopo una lunga esperienza professionale in ambito educativo/pedagogico in strutture pubbliche e private, dal 2018 presta la propria consulenza anche come libera professionista a sostegno di singoli, coppie e famiglie per contrastare il disagio adulto e infantile e l’abuso in qualunque sua forma. Da sempre interessata alla dimensione spirituale dell’essere umano nel 2016 ha conseguito un dottorato di ricerca (PhD) in “Antropologia ed epistemologia della complessità” presso l’Università degli Studi di Bergamo con una tesi sulle origini del Movimento Pentecostale italiano. Negli ultimi anni ha curato diverse pubblicazioni sulla storia pentecostale.

https://www.facebook.com/patrizia.nicandro.77

it.linkedin.com/in/patrizia-nicandro-6a304958

Questa voce è stata pubblicata in Assemblee di Dio in Italia, Massoneria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

1 risposta a Il libro della dottoressa Patrizia Nicandro

  1. Massimo Samadello scrive:

    Grazie Giacinto per questa informazione, ma dispiace dirlo, temo che la dottoressa in questione, e con tutto il rispetto dovuto per le sue ricerche, ma con quei 31,20 euro (il prezzo, affatto modesto a mio avviso, con cui pone in vendita questo suo libro) abbia avuto un buon maestro, ovvero quello da te citato. Eh…già, non esce mai nulla di gratuito da quelle chiese! Personalmente e sinceramente aspetterò magari che tu Giacinto, un giorno pubblicherai gratuitamente come sei uso fare, e d.ssa Nicandro permettendo ma dubito fortemente, quel dodicesimo capitolo, che parla dei rischi delle derive settarie. Ma del resto, ne parlava già l’ex presidente delle ADI F. Toppi nel suo libro edito nel 1989 :” Le radici del Movimento Pentecostale” al capitolo VI° dal titolo “Il futuro del Movimento Pentecostale” in cui esprimeva forti timori circa la perdita delle caratteristiche apostoliche, con la possibilità, come pare lo sia a tutti gli effetti oggi, : “soltanto un’altra denominazione”, come altri movimenti che sono derivati dai risvegli (pag. 119). Toppi ne evidenziava quindi le cause, ovvero : “La separazione della chiesa dalle sue fonti bibliche originarie, il formalismo religioso, il professionismo dei ministeri riguardo al clero/pastorato, mancata ubbidienza a tutti gli insegnamenti dell’unico Maestro, mancanza di santificazione…”. Nulla di nuovo pertanto sotto il sole. Pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.