Domenico Maselli parla contro il «fondamentalismo»

L’altro ieri, il 5 marzo, è morto Domenico Maselli, storico del cristianesimo (già docente dell’Università di Firenze), ex parlamentare e pastore emerito della Chiesa Valdese. In questa intervista (fattagli alcuni mesi fa) il Maselli, ad un certo punto, nel parlare del fondamentalismo, parla contro la Bibbia dicendo quanto segue: «Cento anni fa il protestantesimo storico era dominato dal liberalismo, che aveva ridotto il messaggio di Cristo alla morale borghese, e per reazione è nato un fondamentalismo che di per sé è un errore, perché il fondamento non può essere neanche la Bibbia, il fondamento della vita cristiana è la roccia messa una volta per sempre, Gesù Cristo; ce lo dice la prima epistola di Pietro, che adesso leggeremo. Ci dice che accostandoci a lei, come a pietra vivente, noi siamo costruiti come pietre».
La Bibbia non può essere il fondamento della vita cristiana?! Evidentemente Domenico Maselli non sapeva che noi Cristiani siamo “stati edificati sul fondamento degli apostoli e de’ profeti, essendo Cristo Gesù stesso la pietra angolare, sulla quale l’edificio intero, ben collegato insieme, si va innalzando per essere un tempio santo nel Signore” (Efesini 2:20-21). Per cui, se è vero che Cristo è la pietra angolare della casa di Dio, è anche vero che il fondamento è costituito dagli apostoli e dai profeti. Per cui le parole degli apostoli e quelle dei profeti costituiscono il fondamento di questo edificio. E queste parole sono la Parola di Dio.
L’affermazione di Domenico Maselli dunque è menzognera, perché la Chiesa di Dio che è in Cristo Gesù ha come fondamento le parole degli apostoli e dei profeti, essendo Cristo Gesù la pietra angolare. E le parole degli apostoli e dei profeti, essendo ispirate da Dio, non contrastano affatto la dottrina di Cristo (che è la dottrina di Dio), perché sia gli apostoli che i profeti hanno parlato da parte di Dio, perché sospinti dallo Spirito Santo. Ricordiamo a tale proposito che lo Spirito di Cristo era non solo negli apostoli (cfr. Romani 8:9; 1 Corinzi 7:40) ma anche nei profeti (cfr. 1 Pietro 1:11), e che gli apostoli parlavano da parte di Dio, in presenza di Dio, in Cristo (cfr. 2 Corinzi 2:17), e difatti trasmettevano le sane parole del Signor nostro Gesù Cristo (cfr. 1 Timoteo 6:3; 2 Giovanni 9).
Questo spiega perché quelle Chiese che insegnano questa menzogna di Domenico Maselli, contrastano fortemente le nostre parole, perché noi abbiamo come fondamento gli apostoli e i profeti, mentre loro hanno invece distrutto e rimosso il fondamento. Ma essi porteranno la pena della loro iniquità.
Nessuno dunque vi seduca con vani ragionamenti, fratelli. Queste Chiese che parlano e ragionano come faceva Maselli sono Chiese massonizzate, che appunto perché sono massonizzate detestano e odiano il fondamentalismo definendolo un errore, perché la Chiesa «fondamentalista» si basa sulle parole degli apostoli e dei profeti, che sono la Parola di Dio, attenendosi fermamente ad esse, e questo la Massoneria lo detesta perché il messaggio della Chiesa «fondamentalista» – cioè che si basa sul fondamento degli apostoli e dei profeti – è un messaggio esclusivista e separatista. Mentre il messaggio della Massoneria è inclusivista e tende ad unire tutti.
Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Leggete il mio libro ‘La Massoneria smascherata’

This entry was posted in Bibbia, Chiesa Valdese, Ecumenismo, Massoneria and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *