Ai nostri fratelli che ancora sono nelle trappole massoniche

L’infiltrazione massonica nel Movimento Pentecostale fa parte della storia del Movimento Pentecostale sin dalle sue origini, chi la disconosce o la nega e si proclama storico è UN BUGIARDO, o meglio un FINTO STORICO. Il problema è che gli studiosi che si occupano di storia del movimento pentecostale e scrivono libri su di esso sono massoni (e le case editrici che gli pubblicano i libri sono in mano a massoni) e quindi nascondono ciò per occultare l’opera massonica fatta con la mano nascosta dai loro confratelli fino a questo momento, e quindi i loro libri, se si tolgono quei pochi dati storici certi, sono libri fasulli. Fratelli, i «massoni pentecostali» ci hanno occultato la verità, ma Dio ha fatto sì che venisse fuori (nel mio libro ‘La Massoneria Smascherata’ ho parlato di questa infiltrazione massonica limitatamente al dopoguerra, ma sappiate che di massoni che operavano nel Movimento Pentecostale con la mano nascosta ce n’erano tanti già prima) ed ora questi massoni hanno la bocca chiusa, sono stati svergognati da Dio, ridotti al silenzio. Non fidatevi dei massoni che scrivono libri sulla storia del Movimento Pentecostale, sono dei BUGIARDI! Naturalmente, ora che la verità è emersa, i massoni sono costretti a riconoscere quanto dico da danni, ma attenzione, perché essendo dei bugiardi, cercheranno di continuare ad ingannarvi con le loro ciance. Adesso quindi può accadere di tutto, credetemi, di tutto, perché i massoni sono progenie della menzogna, astuti come il diavolo e produttori di menzogne, confusione, false notizie, e anche dopo che vengono scoperti e la loro opera diabolica smascherata continuano imperterriti con la loro faccia tosta a dire menzogne e a disinformare. La cosa che dovete fare? Intanto uscire e separarvi da ogni associazione e denominazione e Onlus pentecostale, e radunarvi nelle case, e poi che sia predicato il Vangelo e insegnata la dottrina degli apostoli nelle vostre riunioni, accompagnando tutto ciò con una condanna pubblica e privata della Massoneria e dei suoi principi, che voi sapete bene come deve essere fatta, e vigilando contro ogni infiltrazione massonica, perché i massoni possono infiltrarsi anche nelle case, anche se è molto più difficile per loro. Non abbassate mai la guardia, perché i massoni sono sempre in agguato contro le pecore del Signore. Rifiutate di creare ogni sorta di associazione o denominazione, rifiutate di aderire a qualsivoglia denominazione esistente, non cercate mai alcun riconoscimento giuridico, rigettate le scuole bibliche, le università bibliche, le facoltà bibliche, rigettate ogni sorta di titolo ecclesiastico da parte di associazioni o denominazioni pentecostali o da parte dello Stato. Rigettate ogni forma di ecumenismo, ogni sorta di compromesso, rifiutate di fare politica in qualsiasi forma. Rifiutate di porre la vostra fiducia nell’uomo e nella sua sapienza. Non conformatevi al presente secolo malvagio. E Dio sarà con voi, vi confermerà, e vi onorerà.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Massoneria, Pentecostali | Contrassegnato , | 1 commento

Su Giuseppe Petrelli massone

La conferma da parte di Marco Novarino, massone, tratta dal suo libro ‘Evangelici e liberimuratori nell’Italia liberale (1859-1914)’, che il predicatore pentecostale Giuseppe Petrelli era massone (cfr. Marco Novarino, Evangelici e liberimuratori nell’Italia liberale (1859-1914), Claudiana, 2021, pag. 488). Da tenere presente che Petrelli – in base agli scritti suoi che ho letto – non mi risulta che abbia condannato la massoneria. E aggiungo questo: Petrelli è uno dei tantissimi predicatori Pentecostali massoni, passati e presenti, che hanno introdotto del lievito malvagio massonico nel movimento pentecostale, che ha fatto lievitare tutta la pasta nel corso del tempo. I suoi scritti abbondano di allegorie fasulle, contengono menzogne, sono di una pesantezza tremenda, ambigui, strani. Altro che ispirati …. e questa è la ragione che sin dall’inizio della mia conversione non provai alcuna attrazione spirituale verso Petrelli, ma sempre una repulsione. E assieme a me possono testimoniare la stessa cosa tantissimi fratelli. Un’ultima cosa: Petrelli nella lista dei tantissimi predicatori pentecostali massoni, passati e presenti, che hanno guastato il Movimento Pentecostale, quanto a influenza negativa non lo possiamo mettere ai primi posti della lista. Ce ne sono di molto più conosciuti di lui di predicatori pentecostali massoni, che hanno fatto dei danni ancora maggiori di lui al Movimento Pentecostale.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Assemblee di Dio in Italia, Giuseppe Petrelli, Massoneria, Pentecostali | Contrassegnato , | 1 commento

Cercasi ‘pastori’ NON MASSONI

Stiamo cercando ‘pastori’ NON MASSONI appartenenti alle denominazioni pentecostali (quelle che sono soltanto riconosciute dallo Stato e quelle che oltre al riconoscimento giuridico hanno anche una intesa con lo Stato). Qualcuno può aiutarci? Si riconoscono anche da questo: dicono pubblicamente con ogni franchezza che la Massoneria è da Satana, che i principi della Massoneria sono da Satana, che il grande architetto dell’universo (G.A.D.U.) – che adorano e servono i massoni – è Satana, e che un Cristiano non può essere un massone, e che i membri della denominazione che si professano massoni o che ritengono compatibile la massoneria con la fede in Cristo vanno tolti di mezzo dalle Chiese dei santi; e per questa ragione sono odiati e disprezzati dai massoni. Saremmo veramente grati a Dio se potreste segnalarcene anche uno solo. Grazie.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Massoneria, Pentecostali | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Trascrizioni delle mie predicazioni rivolte ai peccatori (Archivio 41)

Questo libro contiene le trascrizioni delle mie predicazioni rivolte ai peccatori contenute nell’archivio on line n° 41 (M-401/M-410). Le trascrizioni sono opera di una sorella in Cristo a cui Dio ha messo in cuore di fare ciò per amore dell’Evangelo di Cristo, e ho fiducia quindi nel Signore che questa opera contribuirà al progresso dell’Evangelo nel mondo.

La grazia del nostro Signore Gesù Cristo sia con tutti coloro che lo amano con purità incorrotta

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il Gesù del massone Nikos Kazantzakis ha qualcosa in comune con il Gesù di Gennaro Chiocca, ‘pastore’ ADI

Il giovane che vedete nella foto a sinistra, mentre fa il noto segnale segreto massonico della mano nascosta, si chiamava Nikos Kazantzakis (1883-1957), ed era uno scrittore, poeta, saggista, drammaturgo, filosofo, giornalista e traduttore greco. Era massone in quanto fu iniziato alla Massoneria. Scrisse il romanzo «L’ultima tentazione» (1955), un libro pieno di menzogne, da cui è stato tratto il film «L’ultima tentazione di Cristo» (1988). E in questo suo libro scrive che Gesù rivolgendosi a Dio gli disse: «… per tutta la vita costruirò delle croci perché si crocifigga il Messia scelto da te!» (Nikos Kazantzakis, L’ultima tentazione, Edizione Euroclub Italia, Prima Edizione 1989, pag. 19). Dunque il Gesù del massone Nikos Kazantzakis ha qualcosa in comune con il Gesù di cui parla Gennaro Chiocca. Molto inquietante.

Giacinto Butindaro

Fonti:

https://www.historical-museum.gr/webapps/kazantzakis-pages/en/life/chronology-det.php http://www.kazantzakispublications.org/gr/archive.php https://www.efsyn.gr/nisides/122361_oikoymenikos-syggrafeas

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , | 2 commenti

Gennaro Chiocca sei un BUGIARDO!

Potrebbe essere un'immagine raffigurante testo

Che tu sia astuto come il serpente antico, lo sapevamo già, e questa tua risposta lo conferma ampiamente. Tu cerchi di sedurre le anime semplici con delle menzogne. Tu dici che dire: «L’unica cosa che Gesù ha fatto eventualmente riguardo al falegname, sapete cos’è? La croce è l’unica opera che Gesù si è fatto dalla falegnameria, la croce, per dare la sua vita per me e per te», «È un modo “simbolico” per dire che l’opera della croce è “costruita” da Gesù, nel senso che Gesù è venuto sulla terra per dare la sua vita, appunto sulla Croce. Il senso è spirituale.». Eh no, Gennaro Chiocca, l’italiano lo conosco, grazie a Dio, e conosco pure la lingua adiese che tu parli. Tu hai detto una menzogna ed ora cerchi di confondere le menti della gente usando un’altra menzogna. Perché è proprio ascoltando tutto il contesto, che si capisce che hai proprio voluto dire che Gesù da falegname, in quanto era falegname (infatti a Nazareth era conosciuto come “IL FALEGNAME” Marco 6:3) si è costruito la croce sulla quale fu inchiodato, infatti tu parli della FALEGNAMERIA di Gesù! Tu dici infatti che «GESÙ SI È FATTO DALLA FALEGNAMERIA, LA CROCE». Che cosa è una falegnameria? Lo sai cos’è una falegnameria? Io lo so. Ma se tu non lo sai, perché così sembra, te lo dico io. La falegnameria secondo il vocabolario Treccani è la «Bottega di falegname» (https://www.treccani.it/vocabolario/falegnameria/). Sai cos’è una bottega? Te lo faccio dire sempre dal vocabolario Treccani: “In origine, luogo destinato a riporvi oggetti di ogni sorta; quindi locale, generalmente a pianterreno sulla pubblica via, dove vengono esposte e vendute le merci (b. di merciaio, di fornaio, di ferramenta, ecc.) o dove gli artigiani esercitano, spesso su commissione del cliente, la loro attività (b. di ebanista, di fabbro ferraio, di barbiere, ecc.).» (https://www.treccani.it/vocabolario/bottega/#:~:text=–%201.,%2C%20la%20loro%20attività%20(b.). Dunque, le tue parole sono ciance, solo ciance, che le persone intelligenti, che non sono quelle che dicono «amen» quando dici delle menzogne, hanno capito essere ciance. Ravvediti dunque e chiedi perdono a Dio PUBBLICAMENTE per questa menzogna che hai detto contro il nostro Signore Gesù Cristo, altrimenti sappi che Dio ti retribuirà come meriti, perché tu hai parlato contro il Figlio di Dio attribuendogli una opera che Egli non ha compiuto. Devi riconoscere di avere detto una menzogna. Non continuare a fare il furbo.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Assemblee di Dio in Italia | Contrassegnato , , , , | 1 commento

GUARDATEVI E RITIRATEVI DA GENNARO CHIOCCA!

Alessandro Iovino con Gennaro Chiocca

Gennaro Chiocca, ‘pastore’ delle ADI, ha detto delle spudorate menzogne sul nostro Signore Gesù Cristo, infatti ha detto: «La croce è l’unica opera che Gesù si è fatto dalla falegnameria, la croce, per dare la sua vita per me e per te», accusando Gesù di essersi fabbricato la croce sulla quale fu inchiodato, il che è gravissimo, in quanto da nessuna parte la Bibbia dice una simile cosa, e dimostrando così di andare oltre quello che sta scritto nonché contro quello che sta scritto; e poi Chiocca ha affermato che Gesù disse ai demoni che erano nell’indemoniato di Gerasa: «Che bravi. Siete seimila? Che bravi. Ecco, vi dò un bel posto; i porci, i maiali, perché c’è affinità tra voi e i maiali», parole che Chiocca si è inventato, che Gesù non proferì mai, ed anche questo è gravissimo, perché nessuno ha il diritto di mettere in bocca a Gesù parole che non ha proferito. Chiocca con queste sue due spudorate menzogne contro Gesù Cristo ha dimostrato di amare e praticare la menzogna. Per cui vi metto in guardia da lui e vi dico anche di ritirarvi da lui.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Per fede non si vaccinarono

Fratelli nel Signore, chi non si vaccina non si vaccina per fede, in quanto “la fede è certezza di cose che si sperano, dimostrazione di cose che non si vedono” (Ebrei 11:1). Per cui chi non si vaccina fa una cosa gradita a Dio. Ma coloro che si vaccinano si vaccinano per paura, e noi sappiamo che la paura induce sempre a dispiacere a Dio, e difatti basta considerare nella Scrittura l’esempio degli Israeliti che avendo avuto paura dei giganti non ebbero fiducia in Dio, non ebbero fiducia nelle Sue promesse, e si attirarono per questo l’ira di Dio che li punì. Per cui nella storia della Chiesa si dirà di tutti quei discepoli di Gesù Cristo, tra cui ci siamo noi, che in questo tempo hanno rifiutato di farsi vaccinare, che PER FEDE NON SI VACCINARONO. A Dio, che è Colui che ci protegge e ci guarisce, sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Confutazioni | Contrassegnato , , , | 26 commenti

«Pace e sicurezza»

L’ONU, che è una creatura della Massoneria, parla spesso di «pace e sicurezza», parole queste che nella sua intenzione hanno lo scopo di instaurare il Nuovo Ordine Mondiale, che include la Religione Unica Mondiale. Sono peraltro proprio le stesse parole che troviamo scritte nella prima epistola di Paolo ai santi di Tessalonica quando l’apostolo parla del giorno del Signore: “Quando diranno: Pace e sicurezza, allora di subito una improvvisa ruina verrà loro addosso, come le doglie alla donna incinta; e non scamperanno affatto” (1 Tessalonicesi 5:3). Quindi, considerando che il giorno del Signore “non verrà se prima non sia venuta l’apostasia e non sia stato manifestato l’uomo del peccato, il figliuolo della perdizione” (2 Tessalonicesi 2:3), riteniamo che quando l’uomo del peccato sarà manifestato, parlerà anche lui di pace e di sicurezza. Vegliamo dunque e preghiamo, naturalmente senza lasciarci travolgere la mente, né turbare sia da ispirazioni, sia da discorsi, quasi che il giorno del Signore fosse imminente, appunto perché prima della venuta del Signore dovrà manifestarsi l’uomo del peccato, cioè l’anticristo, e sarà manifestato a suo tempo, quando Dio lo ha decretato. Sicuramente nel mondo c’è lo spirito dell’anticristo, che sta preparando la strada alla manifestazione dell’anticristo, ma tutto dipende da Dio, per cui sappiamo che Dio farà sì che l’anticristo si manifesti quando LUI HA DECREATO CHE CIO’ AVVENGA. Rimaniamo calmi e fiduciosi nel Signore, sapendo che tutto quello che Dio ha decretato sarà da Lui eseguito e mandato ad effetto a Suo tempo.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Illuminati, Massoneria, Nuovo Ordine Mondiale | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Gennaro Chiocca mette in bocca a Gesù parole che Egli non disse ai demoni

Nella sua predicazione dal titolo “Il Figlio Del Falegname”, il ‘pastore’ delle ADI Gennaro Chiocca mette in bocca a Gesù parole che Gesù non disse, infatti parlando della liberazione dell’indemoniato di Gerasa, Chiocca afferma che Gesù disse ai demoni: «Che bravi. Siete seimila? Che bravi. Ecco, vi dò un bel posto; i porci, i maiali, perché c’è affinità tra voi e i maiali» (min. 18:06), il che è falso.

Marco in merito alla liberazione di quell’uomo indemoniato, afferma: “Or quivi pel monte stava a pascolare un gran branco di porci. E gli spiriti lo pregarono dicendo: Mandaci ne’ porci, perché entriamo in essi. Ed egli lo permise loro. E gli spiriti immondi, usciti, entrarono ne’ porci, ed il branco si avventò giù a precipizio nel mare. Eran circa duemila ed affogarono nel mare” (Marco 5:11-14). Luca dice: “Ed essi lo pregavano che non comandasse loro d’andar nell’abisso. Or c’era quivi un branco numeroso di porci che pascolava pel monte; e que’ demonî lo pregarono di permetter loro d’entrare in quelli. Ed egli lo permise loro. E i demonî, usciti da quell’uomo, entrarono ne’ porci; e quel branco si avventò a precipizio giù nel lago ed affogò” (Luca 8:31-33). Secondo quanto riportato da Matteo, i demoni pregarono Gesù dicendo: “Se tu ci scacci, mandaci in quel branco di porci. Ed egli disse loro: Andate. Ed essi, usciti, se ne andarono nei porci; ed ecco tutto il branco si gettò a precipizio giù nel mare, e perirono nelle acque” (Matteo 8:30-32).Quindi Gesù disse a quei demoni: ANDATE! Non disse affatto quelle parole che Chiocca gli attribuisce. Sia dunque Gesù Cristo riconosciuto verace, ma Chiocca bugiardo.State molto attenti, ve lo ripeto, state molto attenti a questo ‘pastore’ ADI perché come fanno i suoi colleghi si inventa tante cose che non sono scritte. Guardatevi e ritiratevi da lui.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Assemblee di Dio in Italia | Contrassegnato , | 1 commento

In chi crediamo

Noi crediamo in Gesù Cristo, Colui che ha il nome al disopra d’ogni nome. Egli è morto per i nostri peccati, secondo le Scritture; fu seppellito; e il terzo giorno risuscitò dai morti, secondo le Scritture, e apparve ai Suoi discepoli. Egli è vivente per i secoli dei secoli, e noi abbiamo vita nel Suo nome. A Lui, che siede nei luoghi altissimi alla destra di Dio Padre, siano la gloria e l’imperio nei secoli dei secoli. Amen.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Gesù Cristo | Contrassegnato , | Lascia un commento

ANGELA CELENTANO, PISTA TURCA: ecco la strada sull’isola turca di Büyükada

Siamo in grado, grazie a Dio, di potervi indicare la strada sulla quale la signora Vincenza Trentinella, quando si recò nel Marzo 2009 sull’isola turca di Büyükada, al largo di Istanbul (Turchia), scattò la sottostante fotografia in cui si vede la ragazza (la prima ragazza a sinistra delle tre, che con la faccia guarda indietro) che secondo la signora Trentinella è Angela Celentano, la bambina che il 10 Agosto 1996 fu rapita sul Monte Faito (Napoli) durante un pic-nic organizzato dalla Chiesa Evangelica Pentecostale di Vico Equense (Napoli), di cui allora era pastore il nonno materno di Angela Celentano, che peraltro era presente quel giorno sul Faito tra la comitiva dei gitanti.

L’indirizzo è il seguente: 2 Düz Sk. Adelario di Erfurt, Provincia di Istanbul

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona, in piedi, strada e strada

Dovrebbe essere questa la strada alla luce del fatto che l’edificio sulla sinistra indicato con la freccia corrisponde a quello della foto, compreso anche l’edificio a fianco con il camino

Giacinto Butindaro

Fonte della foto della signora Vincenza Trentinella

Scaricate gratuitamente il mio libro «Angela Celentano: un mistero che dura dal 10 Agosto 1996, Roma 2017»

Pubblicato in Massoneria, Pentecostali | Contrassegnato , , , | 3 commenti

Ecco l’ecumenico Chiocca!

Questa notizia conferma che Gennaro Chiocca, ‘pastore’ delle Assemblee di Dio in Italia, è ecumenico ed aperto al dialogo interreligioso come gli altri suoi colleghi delle ADI e che lui lotta per la cosiddetta libertà religiosa, e non in difesa dell’Evangelo. I fatti sono fatti, e parlano, anzi gridano, molto chiaro. Ve lo ripeto dunque per l’ennesima volta, uscite e separatevi dalle ADI. Guardatevi e ritiratevi da Chiocca.

Giacinto Butindaro

—————————

Luoghi di culto in città per i religiosi cremaschi è un diritto anche per l’Islam

Luoghi di culto, luoghi di incontro. Questo il messaggio che avrebbe dovuto passare in sala dei Ricevimenti, dove i rappresentanti delle varie comunità religiose presenti a Crema si sono confrontati. Questa la speranza, che però, forse non ha colpito nel segno: le resistenze dei cittadini ci sono, e sono state chiare nelle parole: «Se si fosse parlato di un luogo di culto per gli evangelisti non ci sarebbero stati problemi, il problema è il luogo di culto islamico». Una frase che racchiude tutte le paure, le resistente, e anche i pregiudizi di cremaschi che temono un forte disturbo della quiete dei loro quartieri, oltre che a problemi di viabilità, qualora il centro culturale arabo venisse insediato nelle vicinanze delle loro abitazioni. Erano circa 200 i presenti nella sala del comune, parecchi i nordafricani di religione musulmana, al confronto che ha visto protagonisti i rappresentanti della Chiesa evangelista, Gennaro Chiocca, Filippo Chillemi, don Pierluigi Ferrari e don Mario Aldighieri in rappresentanza della Diocesi e Dhaouadi Bouzaiane rappresentante della comunità musulmana cremasca. L’incontro organizzato dai presidenti delle commissioni Ambiente e Territorio e Politiche sociali, Livia Severgnini e Emanuele Coti Zelati.

“DEVE ESSERE ACCETTATO SE SI E’ DEMOCRATICI”

Tutti d’accordo sul fatto che ogni confessione religiosa debba avere il suo luogo di culto, un punto di incontro e di integrazione. La richiesta di tutti i rappresentanti religiosi: quella di andare oltre gli stereotipi. «Usciamo dai preconcetti e guardiamo in facci alla realtà in modo più tranquillo», ha detto il rappresentante evangelista. «Superiamo gli stereotipi e le letture allarmistiche non sempre fondate che abbiamo visto su alcuni organi di stampa», ha fatto eco don Pierluigi Ferrari. Duro don Aldighieri, membro del tavolo delle religioni cremonese, in risposta alle contestazione sollevate da Felice Tosoni della Lega Nord. Tosoni citando l’articolo 8 della Costituzione italiana, ha posto l’accento sul non rispetto delle leggi italiane da parte dei musulmani. Piccata la replica di don Aldighieri: «Tutte le religioni devono sottostare alle leggi italiane, chi non le rispetta va in galera. Evitiamo la lettura prefatta della situazione, per piacere niente pregiudizi». Chiaro, anche di fronte alle resistenze di alcuni cittadini, anche il rappresentante della comunità islamica: «Non vogliamo arrecare disturbo a nessuno, abbiamo solo bisogno di un luogo più ampio perchè la nostra comunità presente dal 1998 in città, ora è aumentata e nell’appartamento di 40 metri quadrati non ci stiamo più».

Fonte della notizia

Pubblicato in Ecumenismo, Massoneria | Contrassegnato , | Lascia un commento

Comunicazione

Le predicazioni in diretta sono sospese. Quando Dio volendo riprenderanno, ve lo comunicheremo. Dio vi benedica

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Mie predicazioni audio | Contrassegnato | 1 commento

Affinché si adempisse la Scrittura – Predicazione del 4 Giugno 2021

Per scaricarla vai qua

Pubblicato in Mie predicazioni audio | Contrassegnato | Lascia un commento