Francesco incontra importanti ‘leaders evangelici’

MASSIMA ATTENZIONE A QUESTA NOTIZIA. Francesco si è incontrato con degli importanti ‘leaders evangelici’ per pianificare l’alleanza tra la Chiesa Cattolica Romana e gli Evangelici, o meglio sancire una «unità nella diversità». L’incontro si è tenuto il 24 giugno 2014 in Vaticano presso il Palazzo Santa Marta. Ecco i nomi di coloro che si sono incontrati con lui: John e Carol Arnott (fondatori di Catch The Fire), Kenneth Copeland (fondatore di KCM Ministries), James Robison (fondatore di Life Outreach Int.), Geoff Tunnicliffe (Capo della Worldwide Evangelical Alliance ossia l’Alleanza Evangelica Mondiale). C’era anche Tony Palmer (Vescovo della Communion Evangelical Episcopal Churches). Nella foto sotto potete riconoscere Kenneth Copeland assieme a Tony Palmer alla destra di Francesco.

francesco-leaders

copeland-francesco

Fonte: http://revivalmag.com/article/unity-diversity#.U6sm413XyxI.facebook ; https://www.facebook.com/161708630551336/photos/a.681190731936454.1073741827.161708630551336/681190775269783/?type=1

Come potete vedere a questo incontro c’era pure il capo dell’Alleanza Evangelica Mondiale e quindi sappiate che l’Alleanza Evangelica Italiana ha stabilito di portare i suoi membri ad unirsi al Vaticano. Chi dunque fa parte dell’AEI ha la conferma di quello che abbiamo già detto, e cioè che l’AEI collabora con il diavolo e non poteva essere altrimenti visto e considerato che l’Alleanza Evangelica Mondiale è nata in un tempio massonico.

Peraltro Geoff Tunnicliffe, il presidente dell’Alleanza Evangelica Mondiale – che ha partecipato all’incontro in Vaticano con Francesco – ha commentato questa foto dicendo: «Che gioia essere con Papa Francesco per alcune ore a discutere argomenti vicini al cuore di Dio» (What a joy to be with Pope Francis for several hours to discuss matters close to God’s own heart – Fonte: https://www.facebook.com/geoff.tunnicliffe).

geoff-francesco
Vergognoso e scandaloso.

USCITE E SEPARATEVI DALL’AEI. Guardatevi e ritiratevi da tutti coloro che promuovono questa diabolica alleanza o unità nella diversità.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa cattolica romana, Esortazioni, Illuminati, Jorge Mario Bergoglio - Francesco I, Massoneria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Francesco incontra importanti ‘leaders evangelici’

  1. Lucian scrive:

    Che dire se non che il mio sdegno (come quelli di altri immagino) sia molto alto nei confronti di queste persone. D’altronde si sa quali sono i loro frutti e difficilmente ci si aspetterebbe il contrario.

    Guardandoli mi viene in mente questo passo:

    “Così parla il Signore, DIO: “Guai ai pastori d’Israele che non hanno fatto altro che pascere se stessi! Non è forse il gregge quello che i pastori debbono pascere? Voi mangiate il latte, vi vestite della lana, ammazzate ciò che è ingrassato, ma non pascete il gregge. Voi non avete rafforzato le pecore deboli, non avete guarito la malata, non avete fasciato quella che era ferita, non avete ricondotto la smarrita, non avete cercato la perduta, ma avete dominato su di loro con violenza e con asprezza. Esse, per mancanza di pastore, si sono disperse, sono diventate pasto di tutte le bestie dei campi, e si sono disperse. Le mie pecore si smarriscono per tutti i monti e per ogni alto colle; le mie pecore si disperdono su tutta la distesa del paese, e non c’è nessuno che se ne prenda cura, nessuno che le cerchi!
    Perciò, o pastori, ascoltate la parola del SIGNORE! Com’è vero che io vivo”, dice il Signore, DIO, “poiché le mie pecore sono abbandonate alla rapina; poiché le mie pecore, che sono senza pastore, servono di pasto a tutte le bestie dei campi, e i miei pastori non cercano le mie pecore; poiché i pastori pascono se stessi e non pascono le mie pecore, perciò, ascoltate, o pastori, la parola del SIGNORE! 10 Così parla il Signore, DIO: Eccomi contro i pastori; io domanderò le mie pecore alle loro mani; li farò cessare dal pascere le pecore; i pastori non pasceranno più se stessi; io strapperò le mie pecore dalla loro bocca ed esse non serviranno più loro di pasto”.
    (Ezechiele 34:2-10)

  2. massimo scrive:

    ALLEANZA tra Chiesa Cattolica ed i Pentecostali?
    Giacinto, ma è mai possibile che certi pentecostali, ma solo perchè parlano in lingue o profetizzano, zitti zitti….poi ne combinano di ogni?
    *** In 1° Corinzi 13:1- 9 l’apostolo Paolo scrive :”Se parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, ma non avessi amore, sarei un rame risonante o uno squillante cembalo. Se avessi il dono di profezia e conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza e avessi tutta la fede in modo da spostare i monti, ma non avessi amore, non sarei nulla. Se distribuissi tutti i miei beni per nutrire i poveri, se dessi il mio corpo a essere arso e non avessi amore, non mi gioverebbe a niente. L’Amore è paziente, è benevolo, non invidia, l’amore non si vanta, non si gonfia, non si comporta in modo sconveniente, non cerca il proprio interesse, non s’inasprisce, non addebita il male, non gode dell’ingiustizia, ma gioisce con la verità, soffre ogni cosa, crede ogni cosa, spera ogni cosa, sopporta ogni cosa. L’Amore non verrà mai meno. Le profezie verranno abolite ; le lingue cesseranno; e la conoscenza verrà abolita….”.***
    Ma non è forse dell’amore di Dio di cui parla Paolo. Se uno infatti ama Dio (che non vede), per forza dovrà amare anche il suo prossimo (che invece vede…eccome!) (Matteo 19:19 – Marco 12:33). Non può essere diversamente! (1° Giov. 4:20).
    Ma tanti che professano essere dei “pentecostali” avranno questo Amore di cui parla Paolo? O…non si sono forse gonfiati? Non si vantano forse a volte di cose, come se non le avessero ricevute (si esprimono come se le fossero meritate, perchè loro sì che sono così bravi, mentre tu hai sempre da esaminarti, c’è sempre qualcosa che non va!!). Ti pare Giacinto che non si comportino forse in modo sconveniente… anzi direi assai scandaloso? Non cercano forse spesso, se non sempre, l’interesse loro e della loro “chiusezza” o dell’Organizzazione, o dei pochi a loro fedelissimi? Toccaci la coda e vedi come mordono…altrochè inasprirsi! Ce ne sono alcuni poi sempre pronti a puntare il dito sugli altri o sui fratelli che sono così e colà, pur di salvare se stessi! Certuni che davvero godono e si gongolano, quando un fratello sta male o è in difficoltà e dicono alla chiesa : “Eh….avete visto quello che tanto mormorava, che si lamentava e aveva sempre da ridire…cosa gli è successo? E nel loro cuore che potranno mai dire : “Gli sta più che bene, così impara a mancare di rispetto, a non sottomettersi, a criticare sempre”.
    Loro gioiscono sì, ma non tanto con la Verità, ma piuttosto perchè riescono con maestria sorprendente a propinare le loro dottrine a tanti creduloni, che si accontentano sempre delle sole briciole e che si fidano ciecamente delle loro guide altrettanto cieche! Loro non sono abituati a soffrire, come invece faceva il nostro caro Maestro, non hanno mai problemi particolari o di sorta, tanto c’è il fratello Tizio, molto servizievole, che sa fare questo, c’è il fratello Caio sempre pronto a fare quest’altro, c’è altresì il fratello Sempronio che ha delle ottime conoscenze e lavorando in quel posto strategico, potrà essermi d’aiuto e tornarmi di comodo! Si basano in buona sostanza sul clientelismo, una sorta si società di Mutuo Soccorso: tu fai una cosa a me ed io poi chiudo un occhio e ti favorisco in altro! A loro fà molto comodo disporre di uomini giusti al posto giusto, senza alcun mal di testa, come il detto napoletano : “Chi è ricco d’amici e scarso di guai!”. La sanno davvero lunga queste volpi!… altrochè!!
    Quindi caro Giacinto, se di giorno questi pentecostali predicano Cristo e argomentano intorno alla sua Parola, la sera invece, possibilmente lontani da occhi indiscreti, ma se no fa lo stesso, ci si ritrova tutti alla Trattoria, per dire ironicamente, da Mario” e tra un antipasto e l’altro, un bibbhiere e l’altro di buon vino, dopo una grande abbuffata, appianano Intrecci ed Alleanze! Tutto finisce quindi, a tarallucci e vino! Questo è ben lontano dallo Spirito in cui invece operava Gesù quando presenziava ad un convito, e dove la sua gloriosa autorità toccava cuori e li trasformava di gloria in gloria!
    Questi sorta di pentecostali invece anelano, bramano, desiderano, sperano, ed abbandonati alle loro voglie carnali, si creano amicizie, si fanno “compagnoni”, mercanteggiano la loro già precaria fede ed alla fine, dulcis in fundo, vendono per 30 sporchi denari, il nostro amato Signore Gesù Cristo! Traditori e gente che dopo aver messo la mano all’aratro, si è volta indietro (Luca 9:62) e pertanto non è adatta per il Regno dei cieli!
    STOLTI, uomini doppi, che hanno forse iniziato per lo spirito ma ora intendono proseguire per la carne (Galati 3:3) Ma non certo con lo scopo di raggiungere la santificazione e la perfezione!! Che si mangino pure tutte le migliori prelibatezze che la buona cucina offre ai loro palati così sopraffini! Banchettate pure con gli idolatri e fatele queste vostre Alleanze! Ma è buono che sappiano che di tutto questo, ben presto ne renderanno conto al Dio degli eserciti, al Creatore del cielo e della terra, ed altresì all’amato Gesù, il giusto Giudice dei vivi e dei morti! Che scelgano pure di mettersi al servizio della creatura, che disprezzino pure la Parola di Dio ed amino il mondo, facendosi attirare dalla sua concupiscenza, ma per tutto questo ci sarà un giusto giudizio ed una giusta condanna! Buon appetito! Ti chiedo scusa Giacinto, se mi lascio andare, ma sono troppo e sempre più nauseato da tutto questo agire in modo contrario alla Parola di Dio, di tanti sedicenti fratelli e pentecostali! La chiesa perfetta è vero non esiste sulla terra ma la ricerca della santificazione quella almeno dovrebbe esserci! Io vedo tanta nebbia, confusione, tanto fumo…..ma è molto consolane leggere che “il Signore conosce i suoi”. Preghiamo pertanto, che il Signore tenga stretti nella sua mano, quelli che Lui stesso ha chiamati, eletti e che saranno trovati fedeli! Amen, Vieni Signore Gesù!
    Pace Giacinto ed ai santi.

    • giacintobutindaro scrive:

      Pace Massimo, comunque come hai visto, ci sono anche Chiese Evangeliche non pentecostali in tutto ciò, perchè dell’Alleanza Evangelica Mondiale fanno parte tante chiese non pentecostali.

    • Adriano scrive:

      Pace Massimo. Dio ti benedica.
      Da un bel pò leggo i tuoi post molto ben articolati, quasi un proseguimento di quelli di Giacinto. Solo che, permettimi un commento fraterno, da essi non traspare nulla di “concreto”. Mi spiego meglio: non si capisce se secondo te bisogna uscire dalle denominazioni o se è possibile combatterle dall’interno.
      Mi scuso in anticipo se per ignoranza dico qualcosa di sbagliato.

      Pace a te Massimo e a tutti i santi.

  3. Hugo scrive:

    Anche Joel Osteen, coloro che dice che i mormoni sono cristiani, ha incontrato Francesco in Vaticano questo mese.

    http://christiannews.net/2014/06/08/joel-osteen-meets-with-pope-francis-at-vatican-hes-made-the-church-more-inclusive/

    Come capi della religione organizzata tutti hanno interessi comuni, quindi non c’è da meravigliarsi se fanno “pranzi d’affari”.

  4. massimo scrive:

    Adriano, pace. E’ legittima la tua osservazione e scusami se magari, ancora una volta non sarò più di tanto concreto! Devi sapere che ho seguito la dottrina cattolica fin da bambino, rimanendo legato alle sue tradizione religiose per quasi 35 anni. La Chiesa Cattolica Apostolica Romana credo sia la più grande denominazione esistente. Ci stavo bene in questa, nella mia ignoranza scritturale, ma un giorno un fratello delle ADI mi parlò delle verità della Bibbia e della necessità di ubbidire a Dio, sottomettendomi alla sua Parola, anzichè agli uomini con le loro tradizioni e formalismo religioso! Pertanto, avvertii la necessità di cercarmi una chiesa della stessa denominazione, certo di aver finalmente trovato la vera Chiesa di Cristo! Tutto mi sembrava così bello! Ma non sapevo che tale Organizzazione fosse regolata da uno Statuto, e pertanto deve render conto allo Stato per molte cose. Ma certe cose che venivano predicate si discostavano poi nel lato pratico! Ricordi? Non solo uditori ma anche facitori della Parola!
    Solo visitando alcuni mesi fa, per caso il blog di Giacinto, ho preso visione di questo Statuto con i suoi articoli e ho cominciato ad intravvedere certe cose che effettivamente si discostavano dalla Parola di Dio. Certe predicazioni di Giacinto anche se dure mi sembravano invece veraci, tagliavano di netto come la Parola di Dio sa fare, senza tanti giri di parole e ragionamenti che invece a volte in chiesa, mi facevano venire il mal di testa! E’ lo Spirito Santo che tocca, convince, trasforma. Ma lo Spirito in certe chiese è sempre più assente! Pertanto, giorno dopo giorno, confrontandomi con la Parola di Dio, quelle certezze che avevo appreso all’interno di quella denominazione cominciavano a scricchiolare! Quindi, come puoi intuire, dopo molti anni di frequentazione in questa denominazione, mi sono sentito confuso, quasi ingannato! Ogni tanto riscontravo qualche disobbedienza evidente fatta nella chiesa e così mi ritiravo per brevissimi periodi, per riflettere e poi ritornavo! Di persona ho riscontrato in questi ultimi mesi altre disobbedienze e mi sono scoraggiato ulteriormente! Ho rappresentato per iscritto al mio pastore ed al Consiglio di Chiesa la mia contrarietà al loro operare. Ultimamente mi sono auto-disciplinato, restandomene in disparte. Pertanto, caro fratello Adriano, chi ti scrive è uno che non confida più nelle chiese organizzate, nelle denominazioni, perchè sono legate a diritti e doveri verso lo Stato che concede ma poi chiede anche altro in cambio. Ma Cristo mi ha liberato! Lui ha pagato a caro prezzo la mia libertà. So che anche in altre chiese non organizzate, ci possono essere dei problemi. Come fare allora? Credimi non ci spero proprio che il pastore della chiesa possa cambiare il suo atteggiamento, ha uno Statuto/ Regolamento, nonchè altre disposizioni e nuove regolamentazioni che l’Assemblea Generale ogni tanto emana e cui deve attenersi rigorosamente, pena il licenziamento. Pertanto, al momento non frequento alcuna comunità. Ho conosciuto un pastore di una chiesa libera che so sarebbe pronto ad accogliermi a braccia aperte, ma so che la moglie a volte porta la Parola, al posto del marito, quindi, che posso sperare? Pertanto la mia piccola lotta la faccio tra le mura di casa, ma non sono solo, c’è Gesù con me e la sua parola mi fa da lampada. Così vado avanti!
    Pertanto Adriano, e scusami se sono logorroico, la battaglia all’interno di comunità organizzate o delle denominazioni, sarà pressochè vana, o ti adegui e te ne devi uscire!
    Se resti in tali denominazioni, dovrai continuare a sentire mezze verità, oppure potrai anche conoscerne buona parte, ma poi constateresti, come è capitato a me, che alcune verità vengono eluse e non messe in pratica! Quindi? Doppia sofferenza!
    I temi che tratta Giacinto sono sempre interessanti e mi aiutano a vigilare! Spero che il Signore, mi apra presto una porta!
    Pace Adriano, Giacinto e ai santi.

  5. endrio scrive:

    Pace Giacinto. Pace Massimo.La tua testimonianza Massimo è simile alla mia,ovvero per gli stessi motivi,Massimo siamo in due ,facciamoci coraggio a vicenda anche attraverso questo blog (se Giacinto lo permette)in attesa che il Signore gesù Cristo ci faccia trovare un gregge e stare insieme. Dio ti protegga Pace.

  6. Adriano scrive:

    Pace a Massimo ed a Edrio.
    Grazie per avermi risposto, è una bella testimonianza!
    Caro fratello Massimo, solo su una cosa non sono d’accordo con te: “aspettare” di trovare una situazione migliore per lasciare quella dove sei.
    Caro Massimo, con affetto fraterno, voglio dirti che a me non sembra che sia quelo che Gesù ci chiede nè l’atteggiamento di Dio con Israele nel passato.
    Ricordi lo sconforto di Elia? In 1 Re 19 si dice che, sentendosi solo, disse: 4 Egli invece si inoltrò nel deserto una giornata di cammino, andò a sedersi sotto una ginestra e chiese di poter morire, dicendo: «Ora basta, o Eterno! Prendi la mia vita, perché io non sono migliore dei miei padri».

    Elia era solo; non aspettò di trovare qualcosa di meglio ma, msso da gelosia verso l’Eterno, andò via per luoghi deserti.
    Ma Dio lo consolò:
    18 Ma ho lasciato in Israele un residuo di settemila uomini, tutti che non hanno piegato le loro ginocchia davanti a Baal e che non l’hanno baciato con la loro bocca.

    Ovviamente ciascuno di noi ha tempi e modi diversi. Ma io sono uscito subito quando ho visto cosa accadeva in queste “pseudo chiese”. E Dio mi ha ricompensato: mia moglie, mio cognato, un mio caro amico(fratello)… siamo pochi… ma a Dio non interessa il numero.

    Dio benedica la sua chiesa.

  7. massimo scrive:

    Adriano, pace! Ovviamente ho omesso di scrivere tante altre cose, ad esempio : anch’io ho moglie e figli e tutti frequentavamo la chiesa, ma il “disagiato spirituale”, per così dire, sono soltanto io! Mi fa molto piacere che tu sia riuscito ad uscirtene subito! Pensa che mia madre cattolica, mi incoraggia ad uscire per ritornare sì a Gesù, ma anche a Maria, come facevo un tempo, perchè ero molto mariano…cosa per me oramai impossibile, dal momento che io so in CHI ho creduto e CHI mi ha aperto gli occhi alla sua Parola! Mentre i parenti da parte di mia moglie sono rattristati, in quanto evangelici e tuttora frequentano la stessa chiesa. Riesci ad immaginare Adriano?
    Aspetto che sia il Signore ad aprirmi una porta!….ricordi in Ecclesiaste 3:1 : ” Per tutto c’è il suo tempo, c’è il suo momento per ogni cosa sotto il cielo…”
    Pace a te, Giacinto e santi.

  8. massimo scrive:

    Endrio, pace. Credo che molti altri potrebbero raccontare testimonianze e situazioni simili alle nostre. Tante volte mi sembra veramente di esagerare nell’intervenire nel blog di Giacinto, ed il motivo potrebbe essere male interpretato: magari da alcuni che leggono in silenzio e poi se ne escono, ovvero, spiano gli argomenti e poi di riflesso i commenti.
    Endrio, io lo faccio per puro “spirito di libertà”, quella che Gesù stesso mi ha dato! Perchè non devo rendere conto a nessuno, nè ho timore di ragionare sulle verità evangeliche, di volta in volta trattate da Giacinto! “La Parola di Dio non è incatenata” (2° Timoteo 2:9). Incoraggiamoci davvero gli uni gli altri onorando la Parola di Dio!
    Pace a te, Giacinto ed ai santi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.